residuo zero

L’inchiesta di Green Planet: Residuo Zero in Spagna

Residuo Zero, senza residui, zero residui, sono alcuni dei nomi apposti sulle etichettature di numerosi prodotti in vendita nei Paesi membri dell’Unione europea. Ed è per questo che, a più riprese, i Parlamentari europei hanno interrogato la Commissione sul valore di queste indicazioni e sulla “serietà” delle etichettature.  Come è successo nel caso di un’interrogazione …

L’inchiesta di Green Planet: Residuo Zero in Spagna Leggi altro »

Rivoira: “Residuo zero e autoproduzione di energia elettrica. Questa è sostenibilità”

“Il residuo zero è una terza via, anche dal mio punto di vista, così come sostiene il professore Davide Spadaro, ma la direzione vera da intraprendere è quella di associare alla strada del residuo zero anche una modalità di coltivazione che punti all’autoproduzione di energia elettrica pulita e al risparmio idrico; noi, come Rivoira, lo …

Rivoira: “Residuo zero e autoproduzione di energia elettrica. Questa è sostenibilità” Leggi altro »

Gallo: “Faccio albicocche bio e Residuo Zero, e il secondo è più complesso”

Sulla Piana di Sibari, in Calabria, da 80 anni, l’azienda Gallo si dedica alla frutticultura, sempre nel rispetto dell’ambiente, di cui – dice Natalino Gallo – “non siamo proprietari, ma solo custodi”. Gallo è convinto che il vero agricoltore debba ragionare così ed è per questo che si dedica a biologico e residuo zero da …

Gallo: “Faccio albicocche bio e Residuo Zero, e il secondo è più complesso” Leggi altro »

L’inchiesta di GreenPlanet: Residuo zero o bio? Il primo può essere una terza via

“Il residuo zero può essere considerato una terza via, tra l’agricoltura biologica e quella convenzionale”. A fare questa considerazione è Davide Spadaro, professore al dipartimento di Scienze agrarie, forestali e alimentari (DISAFA) dell’Università di Torino e collaboratore di Agroinnova, convinto del fatto che l’obiettivo nel New Green Deal di abbattere del 50% l’uso di agrofarmaci …

L’inchiesta di GreenPlanet: Residuo zero o bio? Il primo può essere una terza via Leggi altro »

Residuo Zero, per il bio è concorrenza sleale

Perché il “residuo zero” oggi? L’interrogativo si giustifica perché si riprende un concetto non nuovo, sorto nella seconda metà degli Anni Ottanta nell’ambito del baby food. Ancora prima che il biologico diventasse un fenomeno di consumo, l’agro-industria impegnata nel settore degli alimenti per la prima infanzia, era obbligata ad acquistare prodotti agricoli a “residuo zero”. …

Residuo Zero, per il bio è concorrenza sleale Leggi altro »

Rivoira Zero, da quest’anno mele piemontesi senza residui chimici

Rivoira, prima realtà dell’ortofrutta piemontese,  investe nel residuo zero con un progetto ad hoc. Il gruppo piemontese lo sta per lanciare con un nome specifico, non a caso denominato Rivoira Zero, con cui l’azienda intende garantire al consumatore ortofrutta fresca ottenuta  secondo tecniche produttive tali da assicurare l’assenza di residui di fitofarmaci. “La mission – …

Rivoira Zero, da quest’anno mele piemontesi senza residui chimici Leggi altro »

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ