Lidl non firma per ridurre la sofferenza dei polli da allevamento

Mentre centinaia di aziende di tutto il mondo, fra cui Carrefour e Eataly, si sono impegnate a tutelare il benessere animale aderendo all’European Chicken Commitment, un insieme di criteri di benessere animale che servono a ridurre la sofferenza dei polli

Svizzera, gli animalisti chiedono carne bio a “prezzi pop”

Costringere la grande distribuzione a vendere la carne bio a prezzi più bassi rispetto a quelli attuali: ci sta pensando la Protezione svizzera degli animali (PSA), che sta accarezzando l’idea di lanciare un’iniziativa popolare in materia. “Siamo consapevoli del fatto

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ