Biologico più forte a fine 2022. Lo prevede AssoCertBio

I dati previsionali di fine 2022 del biologico italiano, sulla base di rilievi aggiornati a fine maggio scorso, sono stati presentati in anteprima a Biofach, nel pomeriggio di mercoledì 27 luglio, da AssoCertBio, l’associazione fondata nel 2017 a cui fanno

FIBL: nel 2020 in UE superati i 17 milioni di ettari a bio

Il 2022 inizia con il segno negativo per il settore biologico nella maggior parte dei mercati europei. La corsa dei discount e l’importanza crescente che sta registrando la leva prezzo per il consumatore, sia pure quello fidelizzato al canale bio,

Francia, il mercato del bio vale 13 miliardi di euro

Nel 2021 il mercato del biologico in Francia ha registrato un calo dell’1,3% attestandosi a 13 miliardi di euro. L’indice di penetrazione delle famiglie d’Oltralpe ha raggiunto il 6,6% mentre il valore dei flussi di bio transitati nel canale della

Ortofrutta bio, nel 2021 l’incidenza sale al 9,3%

Dallo spaccato del comparto ortofrutticolo bio tracciato dall’ultimo rapporto ISMEA emerge il ritratto di un settore pronto a raccogliere le nuove sfide. Per quel che riguarda i dati strutturali, nel 2020 erano dedicati alla produzione di frutta e verdura bio 205.036

Fruit Logistica, un quarto degli espositori era bio

Il tema del biologico e della sostenibilità, soprattutto per quanto riguarda la coltivazione, l‘imballaggio e il trasporto, gli effetti della crisi climatica sui produttori, la digitalizzazione dell’agricoltura e il cambiamento dei flussi di merci sono solo alcune delle complesse sfide

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ