Mandamisù: dalla Fattoria della Mandorla l’alternativa Veg al mascarpone

STANDARD PER SITO GREENPLANET (8)

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Dalla lavorazione delle mandorle pugliesi Filippo Cea nasce Mandamisù, lo spalmabile per preparazioni dolce e salate, 100% vegetale e biologico.

Continua l’innovazione presso il centro ricerca e sviluppo di Fattoria della Mandorla, l’azienda pugliese che crea appetitose alternative vegetali al formaggio partendo proprio dal seme della mandorla di Toritto. Sa stupire i palati più esigenti Mandamisù, ideale per ricreare in chiave 100% vegetale il famosissimo tiramisù, adatto però anche agli intolleranti e allergici ai latticini e a chi ha scelto di non mangiare derivati animali.

La sua consistenza, morbida e vellutata, si presta per realizzare dolci cremosi al cucchiaio, mousse salate, ottime per farcire voulevant o da spalmare su crostini, e per creare ripieni in preparazioni gastronomiche dolci e salate.

I docenti di FunnyVeg Academy, la scuola di cucina 100% vegetale italiana, che hanno provato in anteprima il prodotto, hanno subito apprezzato la sua versatilità, creando veg-cheesecake, mantecature per risotti gourmet e creme per frolle, le cui ricette saranno pubblicate sui canali social di Fattoria della Mandorla.

Mandamisù è il primo nato di una nuova linea di preparati da cucina che verranno lanciati sul mercato nei prossimi mesi; è biologico, senza glutine e non contiene soia, come tutti gli altri prodotti di Fattoria della Mandorla, ed è attualmente in vendita sull’e-shop dell’azienda, puntando a entrare presto negli specializzati di tutta Europa, grazie alla shelf life di novanta giorni con una catena del freddo mantenuta a una temperatura di 4 ± 2°C.

Fonte: Ufficio stampa Fattoria della Mandorla

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

Probios amplia la linea “nickel free”

Il nickel free non è una novità per Probios, l’azienda toscana specializzata dal 1978 in prodotti biologici certificati. Dopo il successo del lancio sul mercato della prima passata

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ