VIP: positivi nei frutteti della Val Venosta i primi rilevamenti sulla biodiversità

STANDARD PER SITO GREENPLANET (76)

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

VIP da sempre si impegna nella produzione naturale e sostenibile. Con il rilevamento professionale delle misure per la promozione della biodiversità nella zona di produzione, inserito nella strategia di sostenibilitá per la melicoltura in Alto Adige “sustainapple”, l’Associazione delle Cooperative ortofrutticole della Val Venosta ha raggiunto un nuovo traguardo.

Se frutteti e aree agricole sono principalmente utilizzati per la produzione di alimenti sani, essi sono allo stesso tempo habitat importante per diverse specie di piante e animali. Proteggere e promuovere questo ecosistema e la sua biodiversità è perfettamente in linea con una frutticoltura naturale e sostenibile come VIP la intende da sempre.

Negli ultimi anni, è stato così elaborato il “questionario habitat frutteto” grazie alla collaborazione tra il Centro di Consulenza per la fruttiviticoltura dell’Alto Adige e i produttori biologici nel territorio di VIP e Biosüdtirol. Il questionario rappresenta lo strumento pratico per aiutare i produttori a rilevare e confrontare le misure ecologiche per la promozione della biodiversità nelle loro aziende agricole. Il questionario comprende 53 misure specifiche riassunte in nove categorie che aumentano la biodiversità.


I dati raccolti nel 2020 permettono ai produttori venostani di ottenere una panoramica sulle misure di biodiversità adottate  e di confrontarle con altre aziende del territorio. Ciò costituisce, per le aziende, un incentivo per attuare ulteriori misure ecologiche.  Sono circa 250 le aziende, in gran parte biologiche, con una superficie coltivata di circa 1.000 ettari,
che in Val Venosta hanno partecipato all’indagine. Ciò corrisponde a quasi un quinto della superficie totale coltivata della Valle. I risultati dell'indagine sono positivi, perché dimostrano che la maggioranza delle aziende intervistate sta attuando misure ecologiche nei frutteti.

Ecco in breve alcune delle misure attuate.  Siepi e arbusti come habitat ricchi di specie: il 71% delle aziende agricole intervistate in Val Venosta ha piantato siepi nei meleti con una superficie totale di siepi pari a circa dieci campi da
calcio.  Strisce fiorite e semine nei meleti: strisce fiorite e semine nelle carreggiate o ai margini delle stesse aumentano la complessità dell’ecosistema dei meleti. Un terzo delle aziende agricole intervistate ha già attuato questa misura.
Cassette nido e ausili di nidificazione per insetti e uccelli: molti uccelli canori utili nidificano in cavità. Il 67% delle aziende agricole intervistate in Val Venosta offre agli uccelli cassette nido idonee per allevare la nidiata, mentre il 47% delle aziende agricole ha costruito cassette per api come ausili di nidificazione per insetti volanti.

Per ulteriori dettagli sulle singole misure: www.vip.coop/biodiversità

Fonte: Ufficio stampa VIP Val Venosta

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

Nuovo packaging in carta per la pasta Alce Nero

Cambiamento, responsabilità ed innovazione sono i capisaldi che guidano Alce Nero sin dalla sua nascita, nel 1978. Ad orientare questo percorso c’è un fattore chiave: la sostenibilità, declinata dall’azienda in

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ