Svizzera, gli animalisti chiedono carne bio a “prezzi pop”

allevamenti svizzera

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Costringere la grande distribuzione a vendere la carne bio a prezzi più bassi rispetto a quelli attuali: ci sta pensando la Protezione svizzera degli animali (PSA), che sta accarezzando l’idea di lanciare un’iniziativa popolare in materia.

“Siamo consapevoli del fatto che un’iniziativa popolare è uno strumento potente: il testo deve essere formulato in modo molto preciso per ottenere l’approvazione e avere un impatto, stiamo lavorando su questo”, ha affermato Stefan Flückiger, responsabile della politica agricola presso la PSA. L’obiettivo sarebbe quello di rendere più abbordabile, per il consumatore, la carne prodotta in modo da rispettare il benessere degli animali.

Sostegno alla proposta in questione giunge dal professore di economia Mathias Binswanger, che vorrebbe vedere aumentare la quota dei proventi a beneficio degli allevatori, mentre alla fine il prezzo al consumo dovrebbe calare. Questo approccio interferirebbe però fortemente con gli affari di Coop e Migros, che sono i maggiori acquirenti di carne svizzera: entrambe i retailer negano comunque di disporre di margini troppo elevati.

Fonte: SuisseInfo

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ