Orecchiette Biologiche del Molino e Panificio Martimucci: il segreto di due semplici ingredienti

3

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Da Altamura, la famosa cittadina barese, conosciuta come la “Città del Pane DOP”, si candidano per essere giudicati dalla consueta prova de L’Assaggio di GreenPlanet, le orecchiette biologiche del Molino e Panificio Martimucci.

La tradizione Martimucci nasce nel 1953 con il padre Giovanni, in una terra incontaminata e ricca di acque sorgive, e si perfezionerà, nel tempo, nell’arte molitoria, grazie a ricerca e passione. Il Molino e Pastificio dei Fratelli Martimucci costituisce un esempio di Filiera corta dell’Alta Murgia, un modello produttivo che integra Molino e Pastificio. Una filosofia aziendale che opera con grani diversi e qualificati, nel rispetto dei disciplinari DOP, Bio e Halal.


Le orecchiette Bio Martimucci, di pasta fresca, sono preparate con semola di grano duro biologico e impastate con acqua. Il segreto di due semplici e naturali ingredienti. Martimucci utilizza, sa sempre, “semola di prima estrazione”, ricavata dal cuore del chicco di grano.

La loro forma è tonda e concava. Presentano la tipica superficie rugosa e un interno sottile a bordo più spesso. Sono pronte ad accogliere i condimenti più svariati, tra cui il semplice pomodoro e ricotta, il gustoso ragù di carne, e il tradizionale sugo alle cime di rape.

Il packaging colpisce per l’eleganza dei colori. Il font delle scritte evoca tradizione e storia. Prevale il giallo che accoglie un oblò trasparente. La scritta “Altamura” si staglia in rosso al centro della confezione. Il sacchetto contiene 150 grammi di prodotto, ideale per due porzioni. Il tempo di cottura consigliato varia dai 6 agli 8 minuti.

Il prezzo nella GDO si aggira attorno all’1,40 €.

Questo prodotto, ottimo esempio di pasta fresca, convince al punto da meritarsi il massimo dei voti alla prova dell’Assaggio: 5.

“Solo dal cuore del Grano” della tradizione Martimucci, un piatto di pasta tipico della cucina pugliese… da provare!

Stefania Tessari

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ