Legambiente: bici e piattaforma multidevice

superhub.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

‘Gli olandesi non erano un popolo di ciclisti. Lo sono diventati. Anche in Italia, in particolare nel Nord Italia, la ‘ciclorivoluzione’ è iniziata -dichiara Andrea Poggio, vice direttore generale di Legambiente -. Nel 2011 si sono vendute più bici che auto. In Lombardia, ci dice l’ultimo censimento degli Amici della bicicletta (Fiab), che un cittadino su 10 si muove pedalando. In particolare nelle città medie di pianura (prima Cremona), ma anche a Milano, nell’area C del centro, si registra un aumento del 50 per cento dell’uso della bicicletta: nel 90 per cento propria, nel 10 per cento dei casi del servizio di BikeMi’.

Ma non c’è solo l’uso della bicicletta negli obiettivi di Legambiente per una mobilità green. ‘Per una mobilità in cui i cittadini siano i protagonisti’ è infatti il messaggio che Legambiente porta a The Green Bike, una manifestazione in corso a Milano questa settimana, con la presentazione del progetto SUPERHUB – progetto europeo di ricerca che coinvolge 20 partner – in cinque nazioni della UE.

Entro il 2014, e dopo 36 mesi di ricerca tecnologica e test sul campo effettuati insieme ai cittadini, si lancerà il prototipo di una nuova piattaforma tecnologica open source e multidevice (un’applicazione sia su pc che su smartphone e tablet) capace di costruire on demand percorsi di mobilità integrata: ogni cittadino riceverà informazioni e consigli per muoversi con un minor impatto ambientale, ma anche per ridurre i propri tempi di viaggio e, alle volte, riducendo i propri costi.

SUPERHUB – che annovera anche Atm e Autoguidovie tra i propri partner – vede Milano quale una delle tre città banco di prova (insieme a Barcellona e Helsinki) per testare i diversi stadi di sviluppo della piattaforma. Legambiente ha coordinato le attività di coinvolgimento di oltre 300 cittadini volontari, che hanno già potuto commentare in modo attivo e propositivo le interfaccia dell’applicazione mobile e offrire consigli sulle funzionalità che ritengono più importanti da sviluppare e migliorare.

 

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ