Ecco Aromathica, la Ferrari delle erbe aromatiche

Aromatica

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Più gustose, belle e profumate di quelle convenzionali e rigorosamente biologiche: sono una nuova categoria di erbe, sono le “erbe aromatiche essiccate a freddo”.

“Ci sono voluti anni di sforzi e lavoro appassionato, ma adesso stiamo finalmente dando la possibilità a tante persone in tutto il mondo di assaporare il meglio che la terra siciliana può offrire”. A raccontarci questa storia è Luciano Internicola, legale rappresentante ed ideatore del progetto AROMATHICA. Dopo una laurea in legge, l’amore per la natura e per la Sicilia prendono il sopravvento e lo spingono ad accantonare la carriera forense per raggiungere un duplice obiettivo: la valorizzazione dei prodotti Sicilia, e il sostegno ai giovani che si trovano in una posizione di disagio ed emarginazione. Nel 2017, per questa ragione ha creato, assieme ad alcuni soci, attraverso la Onlus Etica, il brand Aromathica, una linea di erbe aromatiche siciliane di produzione biologica e della migliore qualità possibile, grazie all’esclusivo sistema di essiccazione a freddo.

– Quali prospettive di mercato vi siete posti ad inizio attività?
“Beh, io ero convinto e lo sono tutt’ora che le nostre erbe hanno una marcia in più, certamente non avrei immaginato che un prodotto così di qualità trovasse così tanti ostacoli nel suo posizionamento per cui stiamo lavorando tanto…ma lo so che arriverà il nostro momento, cioè il momento in cui tutti conosceranno e proveranno le nostre erbe”.

– Da dove nasce l’iniziativa di dedicarsi al biologico?
“Non abbiamo mai avuto altra idea se non quella di lavorare in biologico, sia perchè certamente realizziamo un prodotto sano e di qualità e poi soprattutto perchè vogliamo e dobbiamo tutti rispettare l’ambiente, così anche l’ambiente ci rispetterà”.

– Cosa ricomprende il vostro catalogo commerciale biologico? Riesce a darmi qualche dato sul quantitativo di prodotto biologico l’anno?
“Il nostro catalogo prevede 5 nostre storiche referenze che sono origano, rosmarino, salvia, menta e timo. Adesso proprio quest’anno aggiungeremo il finocchietto selvatico. Per le quantità abbiamo grosse quantità di origano, salvia e rosmarino e un po’ meno di timo e menta. Stiamo già programmando una nuova piantumazione di origano e menta”.

– Quali sono i principali risultati che avete raggiunto in questi anni?
“Certamente il riconoscimento della qualità del prodotto, adesso siamo stati contattati da Gambero Rosso per una prova di cucina per l’origano… Siamo molto contenti”.

–  Cosa rappresenta per voi il biologico?
“Per noi il biologico rappresenta l’unico metodo di coltivazione possibile, perchè abbiamo rispetto dell’uomo e del suo ambiente”.

– A quali canali di vendita vi appoggiate per le vostre erbe aromatiche?
“I nostri canali di vendita sono principalmente, in questo momento, gli specializzati, ma le anticipo che abbiamo creato una linea da 9 grammi per riuscire a posizionarci anche sulle grandi insegne della GDO, al solo scopo di garantire anche a chi non può accedere al negozio specializzato, di trovare e utilizzare delle erbe favolose a prezzi giusti”.

– Come vedete gli sviluppi del mercato del Bio più in generale?
“Secondo me è in forte crescita. Per il ragionamento che facevo prima e cioè non tutti posso comprare degli specializzati, ma molti vogliono mangiar bene”.

– Cosa fate per preservare l’ecosostenibilità?
“Intanto cerchiamo di ridurre al minimo anche i trattamenti riconosciuti nel bio, in realtà solo concimazione con pellet biologico. Siamo molto attenti nella gestione degli scarti e nel differenziare tutto ciò che va conferito in discarica. Inoltre abbiamo deciso di piantumare, nelle zone di terreno poco predisposte alla piantumazione delle erbe, alberi, tanti alberi”.

– Avete progetti in cantiere?
“Certamente, abbiamo in cantiere l’estensione delle coltivazioni e delle referenze e soprattutto stiamo iniziando a trattare anche il taglio tisana”.

– Prevedete novità di prodotto?
“Sì, vorremmo aggiungere in particolare il basilico, la moringa oleifera e il fiore di finocchietto e inserire la linea degli infusi”.

– Se dovesse descrivere in poche parole il brand Aromathica oggi?
“Il brand AROMATHICA è come una Ferrari posteggiata in garage! ”

Stefania Tessari

 

Seguici sui social

 






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ