CCPB, tecnologia blockchain ulteriore certificazione

biologioco_blockchain

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La trasparenza e l’autotutela irrompono nelle produzioni biologiche, settore in forte ascesa in cui da sempre si profila la necessità di una certificazione autentica e rispondente alle statuizioni della normativa di categoria.

Accanto ai servizi di certificazione, CCPB propone alle aziende l’applicazione della tecnologia blockchain quale registro digitale, sicuro e trasparente, del proprio processo produttivo.

“La blockchain a servizio delle certificazioni” è il titolo del webinar organizzato nei giorni scorsi da CCPB con il partner EZ Lab Blockchain Solutions per spiegare sono i quali vantaggi portati dalla nuova tecnologia.

“Le aziende certificate tramite tecnologia blockchain potranno presentare al mercato e ai consumatori un processo produttivo completamente tracciato, dalle materie prime fino alla commercializzazione, e quindi più trasparente – ha commentato Fabrizio Piva, amministratore delegato CCPB – La qualità dei prodotti va di pari passo con la loro storia produttiva, entrambe devono e possono essere comunicate. I consumatori oggi vogliono conoscere di più, essere più informati sulle proprie scelte d’acquisto e quindi anche del loro stile di vita. La blockchain e la certificazione, insieme, aiutano questa consapevolezza”.

Grazie alla trasversalità della tecnologia blockchain le sue applicazioni impattano su diversi settori e prodotti. Tra i principali si possono indicare: le produzioni agricole, le preparazioni alimentari di alta qualità (in particolare i prodotti biologici), la cosmesi e la detergenza, il tessile e le certificazioni di sostenibilità.

Maria Ida Settembrino

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ