Accordo per rafforzare il biologico in Libano

imcLogo_it.png

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

In apertura di Biofach, l’IMC (Istituto Mediterraneo di Certificazione) ha annunciato di aver stretto un accordo per rafforzare il biologico in Libano, dove l’Istituto è presente da anni. IMC Liban e Libancert i due organismi di controllo e certificazione locali hanno sottoscritto infatti un’intesa al fine di garantire la continuità dei servizi di certificazione qualificati e accreditati in Libano a seguito della cessata attività di Libancert avvenuta in data 31 dicembre 2013.

L’accordo è stato siglato in collaborazione con FIBL, l ‘Istituto di Ricerca dell’Agricoltura Biologica e AUB, l’Università Americana a Beirut, entrambi promotori dello sviluppo dell’agricoltura biologica in Libano.

L’Istituto Mediterraneo di Certificazione (IMC) che è riconosciuto e accreditato per la certificazione dell’agricoltura biologica nei paesi del Mediterraneo opera nell’ area da oltre 15 anni attraverso società e uffici locali accreditati con sedi in Italia, Morocco, Tunisia, Egitto, Turchia e Libano.

Con quasi 200 tra produttori e aziende locali certificati, il Libano rappresenta un mercato dinamico per le produzioni biologiche.

L’accordo siglato tra IMC Liban e Libancert consentirà la continuità dell’offerta di servizi di certificazione specializzati a supporto delle aziende biologiche locali.

Soddisfazione per l’accordo è stata espressa a Biofach da Veronica Pecorella, responsabile del marketing dell’Istituto. A Biofach i Paesi mediterranei non UE sono stati rappresentati soprattutto da Turchia, Tunisia, Algeria, Albania, Cipro e Israele.

 

Seguici sui social







Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ