Verso il congresso federale dell’AIAB

aiab%20congresso_0.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Prenderà il via il 30 novembre, al Centro congressi della Provincia di Milano, il Congresso Federale dell’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica (AIAB). I lavori continueranno fino al 4 dicembre in un susseguirsi di convegni e congressi, che rappresentano un incontro associativo ma anche una occasione di riflessione sui futuri sviluppi del settore biologico italiano ed internazionale.  

L’AIAB è nata 23 anni fa dall’unione dei coordinamenti regionali dei produttori biologici italiani e oggi è formata da 18 Associazioni regionali federate. AIAB è parte di reti internazionali come IFOAM e Via Campesina.

L’appuntamento milanese sarà un momento di confronto tra i principali soggetti nazionali e internazionali del settore.

Il Congresso, aperto a tutti i cittadini interessati al biologico, sarà introdotto il 30 novembre da una giornata in ricordo di Giovanni Brambilla (presidente di Aiab Lombardia scomparso il maggio scorso) e di approfondimento sul tema dei Bio-Distretti e della cooperazione internazionale.

L’appuntamento entrerà poi nel vivo con il primo giorno d’incontro internazionale dedicato alla filiera alimentare e ai modelli distributivi in grado di garantire rapporti più equi lungo tutta la filiera; nel secondo giorno si svolgerà un dibattito scientifico sulla ricerca nel bio e sulle interazioni positive tra agricoltura biologica, rinnovabili, biodiversità e acqua; il 3 dicembre la discussione toccherà invece il tema del movimento biologico come agente di sviluppo di un’economia solidale di utilità sociale, economica ed ambientale. La giornata conclusiva è infine destinata all’elezione dei nuovi membri degli organi politici e direttivi di AIAB.

Il Congresso Federale AIAB sarà gemellato con quello nazionale di Legambiente che si svolge a Bari negli stessi giorni. Così "il Bio che cambia" dialogherà virtualmente con "Capire il futuro per cambiare il presente". I due incontri saranno trasmessi in diretta streaming, rispettivamente sul sito dell’AIAB e su quello di Legambiente.

©GreenPlanet.net – Riproduzione riservata

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ