Tessile bio: decisione ancora lontana a Bruxelles

tessile%20bio_0.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La Commissione europea (Direzione generale Agricoltura) è nelle fasi finali di una revisione globale del regolamento biologico UE, guardando a quattro temi fondamentali: la semplificazione del quadro normativo, pur garantendo il non allargamento degli standard; la coesistenza delle colture geneticamente modificate con l’agricoltura biologica; il miglioramento dei sistemi di controllo e gli scambi dei prodotti biologici, ed infine l’impatto delle norme di etichettatura. I tessuti biologici non sono attualmente inclusi nel regolamento UE sull’agricoltura biologica. Ciò significa che l’uso del termine ‘biologico’ per il tessile non è controllato nel mercato europeo.

La Direzione generale Agricoltura della Commissione europea ha concluso che la base giuridica del regolamento sul biologico non dovrebbe essere estesa ai prodotti come il tessile e i cosmetici, affermando che ‘l’agricoltura biologica deve rimanere focalizzata sull’agricoltura in quanto è uno strumento fondamentale per fornire servizi ambientali e promuovere lo sviluppo, l’innovazione e l’occupazione nelle zone rurali’. Ma ‘questo lascia una notevole lacuna nel quadro giuridico organico’, secondo il GOTS (il Gruppo di lavoro sugli standards mondiali del tessuto biologico).

I tessuti biologici sono una parte importante del mercato bio in generale e offrono l’opportunità di migliorare la sostenibilità con una portata globale. Fare in modo che l’etichetta biologica si basi su standard robusti contribuirà a fornire fiducia ai consumatori e a costruire il mercato del tessile biologico.

Le Direzioni generali Imprese e Industria della Commissione Europea sono responsabili per l’etichettatura tessile e una recente relazione sulla necessità e la possibilità di armonizzare l’etichettatura ha esaminato la possibilità di riconoscere il gruppo di lavoro GOTS come base per regolamentare l’etichettatura del tessile bio (come nel caso degli Stati Uniti).

Il gruppo di lavoro GOTS è stato inoltre invitato a partecipare al gruppo di esperti dell’UE relativa alle denominazioni e all’etichettatura dei prodotti tessili.

(Fonti: GOTS, Organic Market, Bioagricoltura Notizie)

 

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ