Riso Anima Bio La Pila Carnaroli: curato dal seme alla confezione

STANDARD PER SITO GREENPLANET - 2021-10-19T145031.559

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Coltivato in acque sorgive e generato da sementi originali, il riso Anima Bio La Pila semilavorato Carnaroli si presta questa settimana ad essere esaminato dalla nota prova de L’Assaggio di GreenPlanet. La Riseria La Pila è stata costituita come cooperativa nel 1987 da 12 Aziende Agricole produttrici di riso della Bassa Veronese, divenendo, nel 2016, Società Agricola.

Il fiore all’occhiello, ovvero il carattere distintivo della società, è il fatto che una delle aziende Socie è riproduttrice di semi, curando una distribuzione di sementi selezionate, immuni da infestanti, non “inquinate” da semi geneticamente modificati, e in grado di maturare in purezza i semi di riso.

Il Carnaroli Bio semilavorato è un riso integrale lavorato a pietra che, a differenza del riso bianco, si presenta leggermente più scuro, perché meno lavorato e sbiancato. Ciò rende il chicco ancora più gustoso, ricco di proprietà nutritive e con ben il 232% di fibre in più rispetto al normale Carnaroli. Risulta ideale per tutti i regimi alimentari o diete che richiedono un’alta percentuale di fibre, senza la necessità di un elevato tempo di cottura. Risulta ottima la tenuta della cottura che richiede soli 14/16 minuti. Il chicco, anche una volta cotto, mantiene a lungo la sua consistenza, per cui si presta alla preparazione di ricette a base di verdure aromatiche, zafferano, o insalatone.

Il packaging esterno in cartone colpisce per la semplicità dei colori e delle figure, che esprimono un contesto agricolo. Nella parte inferiore, un piccolo oblò ad arco lascia intravedere i lunghi chicchi di riso contenuti. Il kilo di riso contenuto è “astucciato” in una mattonella sottovuoto, che garantisce nel tempo la conservazione e le proprietà nutrizionali del prodotto. Sul retro dell’astuccio appare stampato il QR code che consente la Rintracciabilità della Filiera Certificata, ovvero la Risaia da cui proviene il Riso, e il cascinale dell’Azienda Agricola che lo ha seminato.

Il prezzo nella GDO si attesta sui 4 euro. L’Assaggio assegna questa settimana un meritato 4.

Anima Bio Carnaroli, il riso Biologico semilavorato curato “dal seme alla confezione”, per la sicurezza e il benessere del consumatore che cerca la qualità del prodotto.

Stefania Tessari

LA VALUTAZIONE. Prodotti di scarsa qualità o di tracciabilità incerta non sono presi in considerazione. La valutazione da 1 a 5 ha il seguente significato: valutazione 1 significa che il prodotto è giudicato di qualità complessiva sufficiente; valutazione 2 qualità complessiva più che sufficiente; valutazione 3 qualità complessiva buona; valutazione 4 qualità complessiva ottima; valutazione 5 qualità complessiva eccellente. Per qualità complessiva si intende la somma dei fattori della qualità intrinseca (caratteristiche organolettiche, gusto, sapore, salubrità) e della qualità estrinseca (filiera garantita, imballaggio compostabile, chiarezza dell’etichetta, altro).

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

L’abbaglio dei carabinieri forestali

In relazione all’articolo “Biscotti dalla dicitura ingannevole, multa ad un noto marchio bio”, il nostro lettore Roberto Pinton ci invita a pubblicare una nota, che

Nella GDO la sfida da vincere

Avvio questa mia column su Greenplanet con l’intenzione di creare un piccolo spazio di riflessione, aperto al dialogo se qualche lettore lo vorrà. Partiamo da

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ