Riscaldamento, come essere consumatore virtuoso

Schermata%2011-2455875%20alle%2019.47.56.png

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Battere il freddo in otto mosse, risparmiando sui consumi del gas e riducendo le emissioni in atmosfera: è questo l’obiettivo dell’opuscolo informativo che il Gruppo Hera inserirà a partire da oggi nelle bollette destinate a un milione e mezzo di clienti serviti.

Quali sono i consigli di Hera per trascorrere un inverno al caldo senza far lievitare la bolletta? Mantenere una temperatura, in casa, non superiore ai 20 gradi e abbassarla durante le ore notturne. La riduzione di un solo grado della temperatura negli ambienti domestici, infatti, permette un risparmio in bolletta di circa il 6%. Il calore ha bisogno di diffondersi liberamente nelle stanze, per questo motivo è bene non coprire i termosifoni con pannelli o tende.

E’ consigliabile anche l’applicazione di valvole termostatiche a ciascun calorifero. Le valvole termostatiche permettono di diversificare la temperatura del termosifone in ogni stanza in base all’uso ed all’esposizione.

E se dobbiamo cambiare la caldaia?

Il consiglio è di scegliere quelle a condensazione con bruciatore modulante, perché in grado di garantire la massima efficienza in qualsiasi condizione di funzionamento, anche a carico parziale.

Come risparmiare con il riscaldamento centralizzato?

A chi vive in condomini con riscaldamento centralizzato, Hera consiglia di installare dispositivi di contabilizzazione individuale del calore e valvole termostatiche: permettono una regolazione autonoma del riscaldamento (si consuma quanto e come si vuole), consentendo di non sprecare e di pagare solo quanto consumato.

Efficienza equivale a risparmio. Per aumentare l’efficienza dei termosifoni, è bene sostituire i vecchi termoconvettori con i radiatori di calore. La ‘prova del nove’ per tenere sotto controllo i consumi? Controllare mensilmente i consumi sul contatore per verificare eventuali eccessi. Comunicare poi ad Hera l’autolettura del contatore consentirà di pagare ciò che si è effettivamente consumato.

Risparmiare energia e gas anche in negozio. I consigli di Hera si rivolgono anche a coloro che gestiscono locali pubblici e commerciali. Accorgimenti per risparmiare energia elettrica: l’ utilizzo di orologi programmatori per spegnere o ridurre l’intensità luminosa nei momenti in cui non serva e l’impiego di lampade a Led o fluorescenti, che consentono un risparmio fino all’80%, lasciando inalterato il grado di illuminazione.

Investendo in questa iniziativa di comunicazione, apparentemente semplice ma in realtà articolata e capillare – ha detto Cristian Fabbri, Amministratore Delegato di Hera Comm – abbiamo voluto confermare la nostra attenzione al cliente e l’impegno che da sempre l’azienda rivolge al tema del risparmio di energia e di risorse. Consumare meno è un dovere ed un’opportunità: fa bene all’ambiente ed al portafogli.

Ovviamente questi consigli valgono anche per chi non è cliente Hera, stabiliscono pratiche virtuose per tutti, e per questo li pubblichiamo volentieri.

 ©GreenPlanet.net – Riproduzione riservata

 

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ