Puglia, dai terreni confiscati alla criminalità a un minimarket bio

Cooperativa Semi di vita

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Il riuso dei terreni confiscati alla criminalità organizzata genera nuova ricchezza sociale per il territorio. Succede a Valenzano, in provincia di Bari, dove la Cooperativa Sociale Semi di vita sta realizzando una vera e propria filiera corta della legalità. Accanto alle produzioni biologiche certificate, coltivate sui terreni confiscati nell’agro valenzanese, la cooperativa ha aperto un minimarket per vendere quanto raccolto e promuovere un’agricoltura etica, consapevole e attenta alle persone.

Il punto vendita ospiterà anche incontri ed eventi aperti alla comunità, ispirati agli stessi principi che guidano le attività di formazione e sensibilizzazione svolte dalla cooperativa nell’orto sociale del quartiere Japigia di Bari e nel carcere minorile del capoluogo.

La cooperativa Semi di Vita è fra le realtà pugliesi beneficiarie del bando regionale Pugliasociale-In Imprese sociali, con cui Regione Puglia sostiene gli investimenti per avviare e rafforzare le micro, piccole e medie imprese in grado di coniugare attività economica e inclusione sociale.

Fonte: Regione Puglia

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

Noberasco amplia la gamma delle barrette bio

C’è qualcosa di nuovo nello scaffale degli snack! Sono le novità Noberasco per la gamma di snack salutari che recentemente hanno fatto il proprio esordio nella Grande Distribuzione Organizzata

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ