Pasta Bio di Granoro, crescita a doppia cifra trainata dall’out of home

Pastificio Attilio Mastromauro Granoro

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La pasta di semola di grano duro 100% da agricoltura Biologica italiana Granoro è prodotta con semole ottenute da grano duro biologico rigorosamente coltivato in Italia. Si distingue per il colore giallo dorato, il contenuto di proteine e la tenacità del glutine, caratteristiche fondamentali per ottenere una Pasta Biologica di alta qualità.


Abbiamo interpellato l’Ufficio Marketing del Pastificio Attilio Mastromauro della GRANORO Srl di Corato (Bari).

“I volumi di vendita nel mercato Italia di pasta Biologica 100% Italiana (bianca, integrale, grano e orzo, senatore cappelli e farro) hanno superato i 25.000 quintali nel corso del 2020. Un dato in crescita e che si conferma anche nel 2021 dove contiamo di chiudere a +10%. Per il futuro vediamo ottime aspettative soprattutto dal segmento out of home con un incremento delle vendite a doppia cifra.  Per quanto riguarda l’e-commerce, ciò che ci rende riconoscibili sul mercato è l’utilizzo di una piattaforma di proprietà nativa, sempre in evoluzione, con una grafica accattivante sulla quale è possibile acquistare tutta la nostra gamma di prodotti”.

– E il packaging?
“Nel 2019, il nostro è stato il primo Pastificio in Italia ad utilizzare packaging in carta riciclabile certificata FSC per la linea Biologica, scelta successivamente adottata anche per altre Linee e prodotti. Il nostro obiettivo? Ridurre del 35% il consumo di plastica, garantendo una produzione rispettosa dell’ambiente e di qualità”.

– Mercati nazionali e esteri. Quali le destinazioni commerciali?
“La tendenza del mercato Italia è una crescita delle vendite nel fuori casa e una stagnazione delle vendite nel mercato retail. La GDO veicola i prodotti biologici ma nel mercato della pasta di semola gli assortimenti di biologico sono ancora molto limitati per poter essere messi in reale contrapposizione alla pasta da agricoltura convenzionale”.

Maria Ida Settembrino

Seguici sui social

 






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ