OGM e governo. Carnemolla: bene ma in ritardo

Carnemolla%20foto.png

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il presidente di FederBio, Paolo Carnemolla, ha commentato con una dichiarazione non priva di ‘pepe’ la richiesta di sospensione d’urgenza dell’autorizzazione alla messa in coltura di sementi di mais Mon810 in Italia e nel resto dell’UE trasmessa alla Direzione Generale salute e consumatori della Commissione Europea con lettera del ministro della Salute Renato Balduzzi, insieme al dossier elaborato dal ministro dell’Agricoltura Mario Catania.

‘Consapevole dei rischi della situazione anzitutto per l’agricoltura biologica italiana, FederBio – dichiara Carnemolla – aveva chiesto al Governo l’adozione della clausola di salvaguardia sugli OGM sin nell’immediatezza della sentenza della Corte di Giustizia europea favorevole alla Monsanto.

Fa piacere che dopo tutto il tempo inutilmente trascorso si cominci a intravedere una qualche azione concreta anche da parte di un Governo che su questa tematica si è sempre mostrato diviso e disattento; di questo va dato merito anzitutto all’iniziativa assunta dai gruppi parlamentari del Movimento 5 Stelle, che ringrazio a nome di tutte le organizzazioni aderenti a FederBio’.

 

 

Seguici sui social







Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ