Nel Cilento a dorso di mulo

asino_0.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Viaggiare a dorso di mulo, lungo un percorso ben tracciato e a orari preordinati.

La singolare "linea", da qualcuno battezzata "ciucciopolitana", parola che racchiude l’idea di una metropolitana mossa dai "ciucci", dai muli appunto, viene inaugurata oggi 12 novembre a Sapri, nel Salernitano.

Turisti e cittadini in vena di riscoprire la loro terra potranno attraversare così una zona del Cilento. In particolare, il servizio collegherà il Monte Cervati – il più alto della Campania con i suoi quasi 2 mila metri – a Vibonati, piccolo centro del Golfo di Policastro.

Il progetto è nato da un’idea di Pasquale Persico, docente universitario, di Enzo Crivella, fiduciario Slow Food di zona, e Amedeo Trezza e d è stato battezzato «La Città del Parco». La tratta toccherà gli angoli più suggestivi del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano tra paesaggi naturali, testimonianze storiche e posti di ristoro nel segno delle tradizioni enogastronomiche. Il percorso si snoda attraverso i campi di grano Carusedda nel Comune di Pruno e quelli di Caselle in Pittari e gli scenari di Morigerati, terra del fico DOP «Dottato». 

©GreenPlanet.net – Riproduzione riservata

Seguici sui social







Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ