Miele bio. Quando dalla passione nascono realtà virtuose

arnie miele bio

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Dalla passione per l’apicoltura alla produzione dei mieli mono-floreali e di caramelle alla propoli il passo è breve. Così, Luca Bianchi marchigiano doc ha deciso di investire in agricoltura biologica nel territorio fabrianese, dell’entroterra marchigiano.

I mieli sono certificati biologici, in quanto tutta l’attività di apicoltura è bio. L’attenzione per la scelta del luogo dove posizionare le arnie, la cura  dell’ape, il rispetto dei tempi della natura fanno in modo che si possa ottenere un prodotto sano, puro, che rappresenta un territorio; in particolare, con la produzione della mia azienda si vuole far conoscere e scoprire il territorio marchigiano, della zona montana, dove le fioriture coltivate e le fioriture spontanee danno luogo a mieli intensi, complessi, dalle caratteristiche più variegate. Tutto questo viene svolto nel massimo rispetto dell’ambiente. Infatti, il tipo di produzione è stanziale, non nomade. In questo modo si garantisce il benessere dell’ape: elemento fondamentale per l’ecosistema. L’azienda gode della certificazione biologica per tutta la produzione”.

La linea di caramelle è molto lanciata sul piano commerciale. Si sta lavorando per cercare di ottenere una pralina dal gusto piacevole e con caratteristiche salutistiche. I gusti sono vari, tutti a base di miele, con abbinamenti particolari e ricercati: si parte dalla caramella molto equilibrata, con una nota fresca e piacevole, quale miele, limone e zenzero; la linea comprende anche due gusti più aromatici: miele e anice; miele e liquirizia. Un gusto particolare è la caramella miele e sesamo. Più intensa e marcata nel gusto, c’è la caramella al miele, timo e eucalipto. E l’ultima nata è miele, orzo e cannella. Il packaging è innovativo. Si vuole dare un tocco di gioventù ad un prodotto tradizionale. La veste grafica del prodotto e il tipo di vasetti sono elementi caratterizzanti la linea di prodotti dell’azienda.

“I formati del miele sono 280g e 50g, mentre l’idea di proporre delle caramelle in vasetto è particolare, sfiziosa, che sta piacendo sempre più. La GDO è lontana. Non si ha la forza produttiva necessaria per soddisfare le richieste della grande distribuzione, tuttavia la qualità che contraddistingue i prodotti è alta. Proprio sulla qualità si è puntato, non cercando di produrre grandi quantità di prodotto. Per la commercializzazione dei prodotti, ci si appoggia a piccoli negozi ricercati e selezionati, i quali propongono la produzione aziendale, essendo molto spesso in linea con la filosofia aziendale”. Ha concluso Bianchi.

Maria Ida Settembrino

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ