Mele Bio Südtirol: la produzione vola a + 48%

biosuedtirol sana 2015

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La produzione di mele biologiche di Bio Südtirol, cooperativa del Consorzio VOG, è aumentata del 48% rispetto al 2017. Le mele biologiche del VOG provengono dagli attuali 670 ettari bio. Il Consorzio, che produce mele bio dal 1990, prevede nel prossimo quinquennio la conversione a bio di ulteriori 300 ettari, per arrivare a una superficie di oltre 1.000 ettari. Dai meleti già a conduzione biologica, VOG produce circa 30 mila tonnellate di prodotto bio, di cui 25 mila di mele da tavola, con l’auspicio di arrivare nei prossimi cinque anni a una produzione di 60 mila tonnellate.

Le varietà di punta sono Gala, Braeburn, Pinova e Cripps Pink.

‘La nostra cooperativa Bio Südtirol, nata nel 2002, si occupa solo di biologico – ha precisato a Berlino, nel corso di Fruit Logistica 2019, il direttore di VOG Gerhard Dichgans -. È stata fondata da alcune ‘teste dure’ che avevano in mente un traguardo chiaro: produrre biologico a zero compromessi. Ed è proprio grazie a questa determinazione, che oggi la cooperativa può contare su 200 soci, 100% bio, ognuno dei quali coltiva una superficie media di circa 3,4 ettari di meleti. L’obiettivo è di crescere ancora, con grande coerenza e determinazione’.

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

Rigoni di Asiago lancia Crunchy

Rigoni di Asiago lancia Crunchy, la nuova varietà di Nocciolata: una crema spalmabile bio con croccante granella di nocciole tostate. Nocciolata Crunchy è un’unione di

Tomarchio Bibite lancia i té bio

Un ponte tra la Sicilia e l’Oriente, per un viaggio all’insegna della tradizione e del gusto. Tomarchio Bibite amplia il suo portafoglio di prodotti con l’obiettivo di

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ