Massimo dei voti per Mozzarella di Bufala Campana DOP San Salvatore

Progetto senza titolo (83)

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Il primo boccone conquista la prova assaggio settimanale di GreenPlanet, dedicata alla saporita mozzarella di bufala campana DOP biologica del Caseificio San Salvatore, prodotta e confezionata nello stabilimento di Pietramelara di Caserta.

Dagli storici allevamenti di bufale presenti nel territorio campano, che si trovano delimitati in un’area ben protetta e certificata dalla Comunità Europea, si produce il latte che viene sapientemente lavorato dai maestri caseari, per far nascere quel genuino formaggio fresco a pasta filata, dall’inconfondibile sapore, che si abbina gradevolmente sia a verdure che salumi. La mozzarella di bufala, dalla forma tipicamente mozzata da cui deriva il suo nome, e dal colore bianco avorio, si distingue per la sua compatta consistenza, e delizia il palato per il suo sapore leggermente acidulo, esaltato da quel pizzico di salinità rilasciato dal liquido di conservazione in cui essa galleggia. La cilindrica e trasparente confezione di plastica che contiene 125 grammi di prodotto fresco può essere riciclata per non essere dispersa nell’ambiente. Il prezzo, nella grande distribuzione, supera di poco i 2 euro.

Eccellenza casearia italiana, formaggio nutriente perché ricco di proteine, grazie alle sue caratteristiche, raggiunge la promozione con un cinque pieno, in una pagella valutativa da 0 a 5.

Una pellicola molto sottile, che racchiude una gustosa sorpresa, ovvero un cuore lattiginoso che merita di essere provato per la sua intensa e bianca bontà.  Insomma: una prelibata tipicità campana certificata bio.

Stefania Tessari

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

L’abbaglio dei carabinieri forestali

In relazione all’articolo “Biscotti dalla dicitura ingannevole, multa ad un noto marchio bio”, il nostro lettore Roberto Pinton ci invita a pubblicare una nota, che

Nella GDO la sfida da vincere

Avvio questa mia column su Greenplanet con l’intenzione di creare un piccolo spazio di riflessione, aperto al dialogo se qualche lettore lo vorrà. Partiamo da

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ