Infuso “Erbe di Montagna” bio di Pompadour: un bio-sorso di montagna

COVER PER RUBRICHE (31)

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Ultime giornate di tiepido sole, in cui si percepisce l’arrivo dell’autunno, una stagione che possiamo serenamente accogliere con una calda ed invitante tisana. Pompadour invita la prova de L’Assaggio di GreenPlanet a degustare una tazza di infuso “Erbe di Montagna” bio, un mix di erbe provenienti al 100% dall’Alto Adige.

Pompadour, con sede a Bolzano, dal 1913 è sinonimo di infusi e tisane. Ponendo la doverosa attenzione sulla scelta qualitativa di tutti i suoi prodotti, segue, passo dopo passo, tutte le fasi di lavorazione e così avviene anche per la miscela “Erbe di Montagna” bio, controllata dalla coltivazione al raccolto, dall’essiccazione al processo produttivo, per preservare le sue preziose e genuine proprietà.

Melissa, limoncella, ortica, menta piperita, mentha suaveolens, salvia, fiordaliso, un mix di preziose erbe provenienti da coltivazioni biologiche che si estendono lungo pendii della Val Venosta in Alto Adige, tra i 1200 e i 1800 metri di quota. In questi luoghi, erbe e fiori vengono coltivati, raccolti ed essiccati ad una temperatura non superiore ai 40 gradi, conservando gli olii essenziali, l’aroma e il sapore della pianta fresca. Questo prodotto è naturalmente senza glutine e adatto ad una dieta vegana. Dal sapore intenso e gradevole, si apprezza maggiormente con l’aggiunta di un cucchiaino di zucchero che addolcisce la nota amarognola delle erbe.

Venduto in scatolette di cartone, riportanti paesaggi montani, contenenti 20 bustine da 1,2 grammi ciascuna, al prezzo di circa 3 € alla confezione, nella GDO.

Un prodotto così valido non può che meritare l’assegnazione di un 4 su 5.

Un bouquet di erbe di montagna, per un infuso delizioso e profumato. Godiamoci un momento di relax, con un bio-sorso di montagna!

Stefania Tessari

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

L’abbaglio dei carabinieri forestali

In relazione all’articolo “Biscotti dalla dicitura ingannevole, multa ad un noto marchio bio”, il nostro lettore Roberto Pinton ci invita a pubblicare una nota, che

Nella GDO la sfida da vincere

Avvio questa mia column su Greenplanet con l’intenzione di creare un piccolo spazio di riflessione, aperto al dialogo se qualche lettore lo vorrà. Partiamo da

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ