Indagine sulla svolta green del made in Italy

atlante%20green.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

L’adozione di strategie green contraddistingue le aziende con una posizione di leadership competitiva, strutturate dal punto di vista della gestione dell’innovazione e delle strategie di marca.

È questo uno dei principali dati che emerge dall’indagine ‘Sostenibilità ambientale e made in Italy’ realizzata dall’Osservatorio TeDIS di Venice International University, e presentata il 20 marzo in occasione del simposio ‘Made in Italy sostenibile: storie di successo’.

L’evento, organizzato dalla VIU nella propria sede sull’isola di San Servolo a Venezia, ha rappresentato un importante momento di confronto sullo stato dell’arte dell’imprenditoria italiana in relazione ai temi della green economy e della sostenibilità, grazie alla presentazione di alcuni case study di eccellenze imprenditoriali in tema di sostenibilità (Acqua Minerale San Benedetto, Gruppo San Marco, Riello Group, Lefay Resorts, Latteria Montello).

Il professor Stefano Micelli ha aperto i lavori ribadendo ‘l’impegno di Venice International University sui temi della green economy, in particolar modo sui percorsi di innovazione delle imprese del Made in Italy in materia ambientale’.

Il professor Micelli ha inoltre presentato il portale www.atlantegreen.it, piattaforma dedicata al Green Made in Italy promossa da Venice International University, con il supporto del ministero dell’Ambiente, che ha visto il suo debutto on-line nei giorni scorsi negli spazi della Triennale di Milano.

 

 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ