In Europa oltre 70 bio-hotel certificati

bh-header-bioclip2012-685808.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Naturali, certificati e consumano meno Co2 rispetto alle strutture tradizionali. Un fenomeno soprattutto tedesco che si sta affacciando anche in Austria, Svizzera e Francia, oltre che da noi in Italia: sono gli oltre 70 bio-hotels, pensati per soddisfare le esigenze dei consumatori del biologico perché ‘bio’ sono anche i cibi, le bevande e i cosmetici utilizzati nelle strutture, dallo shampoo alle saponette.

Nel 2011, poi, con il sistema di controllo ehc (eco hotels certified) sono stati analizzati i consumi e il risultato è che in un bio-hotel il consumo medio di Co2 al giorno è di oltre il 50% al di sotto di quello degli alberghi tradizionali.

Quest’anno, i bio-hotels lanciano il concorso cinematografico "bio.clip.012" che con lo slogan "Si può fare anche così!" invita i partecipanti a girare un breve filmato sulle possibili alternative per rendere il mondo più sostenibile verde e sociale.

In palio ci sono premi per un valore complessivo di 15.000 euro, modulo e informazioni sul sito www.bio-clip.info.

Nei bio-hotels si possono trovare simboli nuovi, come quello a forma di carota che indica strutture 100% vegetariane che rinunciano completamente a carne e pesce; quello che indica strutture adatte a chi soffre di allergie, dai peli degli animali alle intolleranze alimentari (nel simbolo c’è una mano che sorregge una foglia); quelli che certificano riscaldamento o corrente elettrica 100% ecologici, e quelli che addirittura garantiscono che in quell’hotel sono state messe in campo soluzioni innovative per ridurre i campi elettromagnetici.

E per tornare al biologico in senso stretto, tutti i prodotti utilizzati in queste strutture provengono da agricolture biologiche certificate, la cui lavorazione è sottoposta al controllo dell’intera catena. Per i pasti si preferiscono prodotti regionali e le pietanze vengono preparate artigianalmente e utilizzando metodi naturali (il micro-onde qui è bandito). Tutte le strutture, poi, offrono anche menù vegetariani.

Per quanto riguarda la cosmetica, la parola d’ordine è: naturale. Shampoo, saponi, creme, oli e l’intera linea per l’igiene personale che si trova negli alberghi è naturale e certificata a norma di legge. Per scegliere il proprio bio-hotel basta affidarsi alla categoria, che si esprime in foglie invece che con le tradizionali stelle: cosè, in un bio-hotel a cinque foglie, tutti i prodotti sono ‘bio’, mentre in uno a due foglie più del 50% degli acquisti annui nel settore alimentare e delle bevande proviene da agricoltura biologica certificata. (fonte: ADNkronos) 



Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ