Il würstel biologico Wüber: una stuzzicante bontà

STANDARD PER SITO GREENPLANET (68)

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Grigliatina veloce? Ecco pronti da cuocere per il picnic estivo i Würstel Bio Wüber, pronti anche per essere sottoposti all’attesa prova de L’Assaggio di GreenPlanet.
Würstel di carne di suino, prodotti e confezionati dall’azienda Wüber, sorta nel 1976, con sede a Trezzo d’Adda. Carne lavorata con una ricetta storica, espressione artigianale, curata secondo i dettami del maestro salumiere tedesco Hans Gotsch.

Il würstel biologico Wüber è certificato, garantito e riconosciuto come prodotto genuino. La selezione biologica rappresenta per Wuber una scelta di qualità e di gusto autentico. Di puro suino, senza pelle, pastorizzato, cotto al vapore, senza polifosfati aggiunti, privo di lattosio e senza glutine.

I valori medi per 100 grammi di prodotto equivalgono a 274 kcal, 24 grammi di grassi e 14 grammi di proteine. Devono essere consumati previa cottura, come riportato sulla confezione, che specifica i consigli e i tempi per i tre tipi di preparazione. Tre minuti in padella, quattro minuti bolliti, 90 secondi nel microonde a 750 watt. Risultano comunque, con ogni tipo di cottura, teneri e delicati di sapore. Ottimi anche tagliati a pezzetti per insalatone e stuzzichini freddi.

Il packaging è il classico involucro plasticato, completamente trasparente sul retro. Contiene due würstel da 60 grammi cadauno.

Il prezzo nella GDO si attesta sui 2,50 euro.

Il voto per questo prodotto biologico è un 4 pieno.

La tradizione tedesca e la creatività italiana si legano in un’attenzione biologica, tramite un’accurata scelta di materie prime e un severo controllo di tutto il ciclo di produzione, per garantire la sicurezza del consumatore. Cucinati sui fornelli di casa o in un fumante barbecue all’aperto, i würstel Bio Wüber attendono i palati più esigenti per stuzzicarli con invitante genuinità e per una “bontà vista da vicino”.

Stefania Tessari

LA VALUTAZIONE. Prodotti di scarsa qualità o di tracciabilità incerta non sono presi in considerazione. La valutazione da 1 a 5 ha il seguente significato: valutazione 1 significa che il prodotto è giudicato di qualità complessiva sufficiente; valutazione 2 qualità complessiva più che sufficiente; valutazione 3 qualità complessiva buona; valutazione 4 qualità complessiva ottima; valutazione 5 qualità complessiva eccellente. Per qualità complessiva si intende la somma dei fattori della qualità intrinseca (caratteristiche organolettiche, gusto, sapore, salubrità) e della qualità estrinseca (filiera garantita, imballaggio compostabile, chiarezza dell’etichetta, altro).

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

Nella GDO la sfida da vincere

Avvio questa mia column su Greenplanet con l’intenzione di creare un piccolo spazio di riflessione, aperto al dialogo se qualche lettore lo vorrà. Partiamo da

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ