Val di Cecina: nasce il secondo biodistretto della Toscana

STANDARD PER SITO GREENPLANET (1)

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il distretto rurale della Val di Cecina ottiene il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Toscana come distretto biologico. Un iter previsto e formulato nel progetto economico territoriale sin dalla nascita, nell’autunno del 2019, del distretto rurale, e che adesso approda al coronamento in un territorio in cui il biologico ha un impatto pari al 33%, con una richiesta di prodotti bio che è in continua espansione. Un obiettivo importante raggiunto dal distretto rurale.

“Il modello agricolo biologico ha fra i suoi obiettivi peculiari il miglioramento del suolo, la tutela della biodiversità e delle acque e il benessere animale – è quanto sottolinea il presidente del distretto rurale della Val di Cecina Stefano Berti – Tutti elementi che concorrono al contrasto al cambiamento climatico e alla conservazione della natura, rendendo più resiliente l’agricoltura. L’approccio agro-ecologico è determinante per affrontare efficacemente la sfida climatica e arrestare la perdita di biodiversità, con miglioramenti in termini di occupazione e sviluppo rurale sostenibile”.

Fonte: La Nazione

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

Anche in Trentino crescono i vigneti bio

Nell’incontro annuale della Fondazione Edmund Mach, nella sede di San Michele all’Adige, in Trentino, è stato evidenziato che il consumo di vino biologico a livello mondiale è più

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ