Il bio di The Bridge esempio di efficienza e sostenibilità

STANDARD-PER-SITO-GREENPLANET-4

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il settore alimentare italiano si fa sempre più sensibile al fascino della sostenibilità e dell’efficienza energetica. Tra le ultime storie di buone pratiche aziendali c’è The Bridge, realtà del Food & Beverage biologico italiano a conduzione familiare, che dal 1994 utilizza acqua di sorgente per produrre bevande, dessert e creme per cucina interamente biologiche, 100% vegan, senza colesterolo e senza lattosio, realizzate con i componenti accuratamente selezionati e certificati.

Un’azienda che ha deciso di rimanere autentica, mantenendo il cibo genuino con ingredienti al 100% biologici senza conservanti e aromi artificiali, che in questa mission pone notevole impegno anche per operare in maniera sostenibile e ridurre il proprio impatto ambientale, adottando metodi di alimentazione degli impianti efficienti ed economici, riducendo le emissioni di CO2 e minimizzando le proprie emissioni acustiche.

Da qui la decisione di dotarsi di impianto di cogenerazione targato Centrica Business Solutions, in grado di ridurre la propria carbon footprint, ma anche di diminuire notevolmente i costi dell’energia e operare in maniera più efficiente. Infatti, quando sono stati resi disponibili i fondi di incentivazione regionale per le aziende italiane interessate a investire in progetti orientati sull’efficienza energetica, The Bridge ha selezionato Centrica Business Solutions come proprio partner per la progettazione, realizzazione e manutenzione di un nuovo impianto di cogenerazione di energia e calore, alimentato a gas naturale.

Christian Stella, Managing Director di Centrica Business Solutions Italia ha presentato il progetto: “Sono sempre più numerose le aziende, anche di piccole dimensioni, che ci chiedono supporto per progetti di efficientamento. Non si tratta, infatti, di investimenti appannaggio solo di grandi imprese, ma di progetti adatti per qualsiasi struttura, che si ripagano da sé in pochi anni riuscendo ad apportare notevoli benefici in termini di minori costi, maggiore efficienza e migliore immagine aziendale, che si traducono in un incremento della competitività. In questo caso siamo stati scelti per la nostra capacità di gestione chiavi in mano del progetto e per la flessibilità nella progettazione di soluzioni tecnologiche e commerciali personalizzate, unitamente alla consolidata reputazione, costruita grazie all’implementazione di dozzine di progetti simili nel Nord Italia”.

Centrica Business Solutions ha coordinato un team di esperti di design di costruzioni per l’innovativa installazione di impianti e attrezzature sulla copertura dello stabilimento di produzione, ottimizzando l’utilizzo dello spazio e proteggendo l’aspetto estetico di questo pittoresco villaggio. L’impianto di cogenerazione genera il 78% dell’energia elettrica necessaria ai processi produttivi di The Bridge, vapore e acqua calda, componenti essenziali per i processi termici in fase di produzione e confezionamento in asettico, necessari per creare la gamma di bevande, dessert e creme prodotte dall’azienda. Il contratto ha incluso un design personalizzato e l’installazione di un impianto di cogenerazione E375, opportunamente customizzato sulla copertura dello stabilimento di produzione. Un’attenzione speciale è stata riservata all’aspetto relativo alla soppressione di emissioni acustiche e vibrazioni, al fine di garantire che l’azienda continuasse a mantenere buoni rapporti con le comunità contigue.

Simone Negro, Sustainability Manager di The Bridge ha commentato: “Il nostro progetto di cogenerazione è stato un grande successo. In particolare, durante le fasi di costruzione e installazione, sono rimasto positivamente impressionato dal modo in cui Centrica Business Solutions si è curata di tutti gli aspetti, risolvendo qualunque problema con rapidità ed efficienza. L’azienda ha dimostrato un impegno totale che ci ha consentito di conseguire un risultato straordinario”.

Dal suo stabilimento, situato tra le montagne di Lessini, nel Nord Italia, ogni anno The Bridge produce oltre 45 milioni di litri della sua particolare gamma Bio, distribuita in più di 50 Paesi sparsi in tutto il mondo. L’impianto di cogenerazione ha ridotto del 25% rispetto agli anni precedenti i costi dell’energia funzionale a questa produzione, pari a circa 180.000 Euro annui; denaro che l’azienda sta ora investendo in nuove gamme di prodotti e in campagne di marketing. Dal punto di vista ambientale, The Bridge ha ridotto le proprie emissioni annue di CO2 di circa 100 tonnellate, mentre i costi dell’investimento saranno ammortizzati in circa due anni.

Grazie all’impianto di cogenerazione, inoltre, l’azienda beneficia di una sorgente di generazione energetica ad alta efficienza e flessibilità propria, con conseguente autonomia nella generazione della maggior parte dell’energia utilizzata per le attività produttive. Questo vantaggio si traduce in una maggiore resilienza verso le fluttuazioni di prezzi e tariffe energetiche, con un impatto minimo sulle attività dell’azienda, che riesce, così, a programmare il suo futuro con la massima fiducia.

The Bridge sta anche valutando attentamente la soluzione di gestione energetica PowerRadar™ di Centrica Business Solutions, che consente di generare una singola immagine in tempo reale dell’intero utilizzo energetico, consentendo in tal modo di adottare ulteriori misure potenzialmente in grado di accrescere l’efficienza energetica, con un ulteriore taglio di costi ed emissioni di CO2.

Fonte: Ufficio stampa Centrica Business Solutions

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

Tomarchio Bibite lancia i té bio

Un ponte tra la Sicilia e l’Oriente, per un viaggio all’insegna della tradizione e del gusto. Tomarchio Bibite amplia il suo portafoglio di prodotti con l’obiettivo di

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ