I Saraceni Yukybio a Pasta Madre sono i crackers che convincono

COVER PER RUBRICHE (31)

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Con chicchi croccanti di grano saraceno, sono da provare i gustosi ed originali “I Saraceni”.

Sono i crackers appartenenti alla linea YukyBio, prodotti da Sottolestelle spa.

Con l’atteso appuntamento della prova de L’Assaggio di GreenPlanet, scopriremo questi crackers biologici lievitati con Pasta Madre. L’azienda agricola SottoLeStelle sorge nel Gargano, a 12 km da San Giovanni Rotondo, in aperta campagna, tra olivi e campi di cereali. La coltivazione esclusivamente biologica inizia nel 1982. La lavorazione e la produzione avvengono in uno stabilimento “bio-dedicato”, dove si è scelto di non utilizzare mai uova, latte e derivati per garantire l’assenza totale di questi allergeni, responsabili di molte intolleranze ed allergie.

I crackers “I Saraceni” sono realizzati con l’omonimo grano. Si tratta di un grano che si trova a metà strada tra un cereale e un legume, grazie al contenuto di fibre e proteine vegetali. È caratterizzato da un sapore forte e deciso. La forma del cracker è un esagono dagli angoli smussati. La superficie è ricoperta da chicchi di grano saraceno integrali che rendono ancora più croccante il cracker. Fonte di fibre, contiene anche fiocchi d’avena integrali. Il segreto della bontà di questi crackers consiste in un antico processo chiamato “lievitazione naturale”, che avviene con l’uso del Lievito Madre.

Un impasto che ha origine dalla “madre”, un impasto costituito da acqua e farina di alta qualità, che, lasciato a riposare per diverse ore a temperatura ambiente, crea le condizioni adatte a favorire il processo di fermentazione, grazie allo sviluppo di batteri e fermenti lattici.

Vengono venduti in un gradevole sacchetto di carta riciclabile che contiene 250 grammi di prodotto.

Il prezzo nella GDO si attesta attorno ai 2,50€ a confezione.

Il voto per questo prodotto, che convince totalmente, è 5/5.

Il “pianeta bio” di YukyBio ci invita ad assaggiare un irresistibile cracker, preservando il benessere della Terra con “il buono che fai, il buono che assapori”.

Stefania Tessari

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ