Fruttagel, sale a 35 milioni di euro il fatturato del bio

Stanislao Giuseppe Fabbrino_Presidente e AD Fruttagel

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Fruttagel, azienda cooperativa di trasformazione agroindustriale di Alfonsine (Ravenna), ha presentato nei giorni scorsi i dati di bilancio 2021: fatturato a quota 132,3 milioni di euro, in crescita del +2,6% rispetto all’anno precedente, ed export stabile (6,1% del fatturato complessivo).

Incremento a doppia cifra per il comparto del biologico, che raggiunge i 35 milioni di euro (+12,3%), a testimonianza della crescente attenzione da parte dei consumatori italiani per prodotti e abitudini alimentari sempre più green e sostenibili. Confermato anche il piano di investimenti 2022 destinati a nuovo magazzino automatizzato, innovazione tecnologica, efficientamento produttivo ed economia circolare.

“Il bilancio 2021 è stato caratterizzato in particolare dalla crescita di prodotti ad alto valore aggiunto e di qualità, ma anche dal forte aumento dei costi di energia, metano e imballi a partire dal mese di agosto – ha spiegato Stanislao Giuseppe Fabbrino, presidente e amministratore delegato Fruttagel. I consumatori, per contro, hanno visto aumentare l’inflazione dei prodotti alimentari solo a partire dal secondo trimestre 2022 e c’è un forte timore sull’evoluzione dei consumi. Ci auguriamo che prevalga una maggior attenzione contro gli sprechi e che vengano premiati prodotti come i nostri che, nonostante gli aumenti indiscriminati, continuano ad avere un costo al chilogrammo decisamente limitato e un’elevatissima qualità”.

Gli investimenti nel corso del 2021 hanno avuto un valore complessivo di circa 6,2 milioni di euro, di cui 3,3 milioni relativi a quelli in corso di realizzazione per il 2022. Gli interventi realizzati nel 2021 hanno principalmente riguardato efficientamento produttivo e innovazione e miglioramento della sicurezza nei reparti produttivi degli stabilimenti di Alfonsine e Larino.

Durante il triennio 2022-2024, focus sulla centrale termica, che permetterà a Fruttagel di risparmiare circa 1.122.000 Smc/anno di metano, e sul nuovo magazzino automatizzato surgelati che ridurrà drasticamente i trasferimenti di prodotto finito o semilavorato presso strutture esterne.

Come ogni anno, l’azienda ha anche presentato la nuova edizione del Bilancio di Sostenibilità, con cui rendiconta il proprio impegno rispetto alla dimensione ambientale, sociale ed economica: “Nonostante il momento complesso, l’impegno di Fruttagel sui temi della responsabilità sociale d’impresa non arretrerà di un passo. Siamo certi che i cittadini consumatori sapranno premiare con il loro acquisto le nostre scelte e i nostri investimenti, destinati a progetti che fanno dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale il principale obiettivo di riferimento – ha concluso il presidente e AD Stanislao Giuseppe Fabbrino.

Fruttagel a PLMA 2022: l’eccellenza italiana protagonista ad Amsterdam

Fruttagel partecipa all’edizione 2022 di PLMA, la fiera internazionale di riferimento per il Marchio del Distributore che si svolge presso il RAI Exhibition Centre di Amsterdam, dal 31 maggio al 1 giugno 2022. L’azienda di trasformazione agroindustriale, tra i più importanti co-packer italiani e punto di riferimento per la PL internazionale in particolare per le referenze biologiche e di origine italiana, è presente con il suo stand (pad. Europa Complex, stand n. F-5229) presso cui i visitatori possono conoscere e degustare una 01selezione delle principali novità di prodotto e il nuovo kit aperitivo Attimo italiano, a marchio Romagna Coop Food, rete di imprese di cui Fruttagel S.c.p.A. è Company lead.

Durante i due giorni dell’expo, Fruttagel presenta le ultime novità a marchio Almaverde Bio il brand di punta del biologico alimentare italiano e Consorzio di cui Fruttagel è socio fondatore e Il Giardino dei Sapori, la gamma premium dell’azienda ravennate. Sostenibilità, innovazione e salute gli elementi distintivi della proposta: dalle bevande alla frutta senza zuccheri aggiunti e ad alta percentuale di frutta, a marchio Almaverde Bio, Il Giardino dei Sapori e per la PL, alle originali bevande vegetali, So di Buono e L’Alternativa vegetale, a marchio Almaverde Bio. A PLMA sono inoltre presentate due nuove formulazioni, che coniugano gusto e dieta equilibrata: la linea “Barista”, al gusto soia, avena, mandorla di origine italiana, senza zuccheri aggiunti, naturalmente priva di lattosio, adatta a preparare in casa cappuccino, frappè e frullati, grazie alla sua schiuma densa e compatta, e le bevande vegetali funzionali, arricchite in proteine vegetali, come la bevanda di soia, che ne contiene 5 grammi su 100ml di prodotto.

Oltre alla presentazione di queste ultime referenze, Fruttagel propone una novità firmata Romagna Coop Food, la rete d’imprese nata per sviluppare al massimo le sinergie e promuovere l’immagine di alcune delle principali società agroalimentari e vinicole italiane situate in Romagna, territorio simbolo di importanti tradizioni enogastronomiche, conosciute in tutto il mondo. Si tratta di  Attimo italiano, la minibox dedicata all’aperitivo e composta dallo Spritz Mix di Sprint Distillery, i Grissini mediterranei di Molino Spadoni e la Salsa Messicana a base di pomodoro 100% italiano di Fruttagel. Benessere, dunque, ma anche convivialità, divertimento e made in Italy, tra i valori trasmessi dall’azienda di Alfonsine nell’ambito della fiera internazionale.

“Torniamo con entusiasmo a PLMA, vetrina di prestigio mondiale e stimolante occasione di dialogo, per comprendere ancora più a fondo lo stato dell’arte sui temi che orientano la MDD alla luce di un momento storico di grande complessità che ha importanti ripercussioni anche sull’evoluzione dei consumi – ha commentato Stanislao Giuseppe Fabbrino, presidente e AD di Fruttagel. “Dopo lo stop dell’anno scorso, presentiamo le nostre ultime novità di prodotto condividendo le più recenti tappe del nostro percorso verso l’innovazione sostenibile e il business territoriale, con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza italiana nel mondo facendo rete e attraverso progetti imprenditoriali che guardano in maniera consapevole e lungimirante al futuro del settore”.

Fonte: Ufficio stampa Fruttagel

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

Il mercato premia la filiera bio Amadori

In uno scenario di mercato sempre più dinamico e attento alla qualità, all’origine certificata e alla sostenibilità delle produzioni alimentari, il Gruppo Amadori rinnova il proprio impegno

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ