Francia, in calo del 20% il fatturato di Biocoop. Chiusi 3 punti vendita

Biocoop Francia

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Biocoop Scarabée, leader nella distribuzione bio, che conta tredici negozi e due ristoranti nell’area metropolitana di Rennes, ha chiusi tre dei quattro nuovi marchi inaugurati lo scorso anno, 

In Francia, dopo diversi anni di crescita a due cifre e di euforia durante il primo lockdown, le vendite di prodotti biologici sono fortemente diminuite, soprattutto nei negozi specializzati. Così, Biocoop ha registrato un calo “dal -7% al -20% del fatturato, a seconda dei negozi, nel periodo compreso tra novembre 2021 e 2022″, ha informato Henri Godron, uno degli amministratori nazionali.

“Quando si è deciso di aprire i negozi, eravamo in forte crescita da un decennio, i freni sono stati brutali. Non c’era euforia, ma una chiara volontà di sviluppare il biologico, di uscire dal mercato di nicchia. La nostra ambizione di sviluppare alimenti sani può essere raggiunta solo aprendo negozi. Un metro quadrato lineare è un ettaro di sviluppo dell’agricoltura biologica“, ha spiegato Matthieu Pérouse, amministratore nazionale di Biocoop. Dall’inizio dell’anno, la rete ha registrato 25 chiusure in tutta la Francia.

“C’erano forse troppi negozi Biocoop per la zona di Rennes“, ha commentato Loïc Danel, direttore di Biotopia insight, un’azienda specializzata in analisi del mercato biologico. “Il calo purtroppo è davvero forte rispetto al 2020, quando i negozi bio avevano registrato una crescita molto forte e senza precedenti. Ma rispetto al 2019 siamo a -2%, -3% di fatturato. Il riadattamento è abbastanza logico, anche se fa male”.

Fonte: Libération

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ