‘Fermo come un albero, libero come un uomo’

fermo%20come%20u%20%20albero.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

E’ in libreria da pochi giorni, per i tipi di Terre di mezzo Editore (73 pagine, 8 euro), un agile libro di Miriam Giovanzana, che ci piace segnalare: ‘Fermo come un albero. Libero come un uomo’, con sottotitolo: ‘Storia di Chico Mendes in difesa della foresta’. 

 

25 anni fa, il 22 dicembre 1988, nello stato brasiliano di Acre, veniva assassinato Chico Mendes. La notizia fece il giro del mondo: Chico, nato seringueiro (raccoglitore della gomma naturale degli alberi) e diventato sindacalista, leader che parlava davanti al Senato degli Stati Uniti e all’Onu, era già un simbolo.

In Italia sono centinaia le associazioni e le cooperative di commercio equo dedicate o ispirate a Chico Mendes (in particolare in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Trentino). A lui hanno dedicato canzoni Paul McCartney (“How many people”), i Nomadi (“Ricordati di Chico”), i Mau Mau (“Tera dël 2000”). Il segreto di tanto successo, di tanta popolarità è semplice: Chico Mendes si è immolato per una causa fondamentale per tutti, la causa della foresta amazzonica, il simbolo più noto di ecosistema originario, un tesoro da preservare per tutelare il Pianeta e la nostra salute.

 

 

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ