Est Europa: la Polonia verso la leadership nelle produzioni bio

hipp-biofattoria-grano-1-e1537774359635-1200x807

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

In Polonia crescono le aziende agricole che si convertono al biologico. Il loro tasso di crescita è tale che già quest’anno la Polonia dovrebbe diventare la prima nazione dell’Europa dell’Est per superfici coltivate a biologico.

Oggi la leadership spetta alla Romania con 109.300 ettari seguita dalla Polonia con 108.600 e dall’Ungheria con 95.200. Tutti e tre questi Paesi stanno acquisendo una ruolo crescente in Europa  per presenza di produttori biologici mentre i consumi interni di prodotti bio procedono piuttosto lentamente.

Queste tendenze si ricavano da un recente report dell’agenzia polacca di Wroklaw IMAS International, specializzata in ricerche di mercato.

Le imprese polacche – sottolinea l’agenzia – sono spinte a entrare nel biologico per il differenziale di prezzo tra prodotti convenzionali e prodotti bio nei diversi Paesi europei e dal fatto che in Europa Occidentale alcuni Paesi non sono in grado con le loro produzioni interne a soddisfare la domanda crescente, soprattutto dopo che alcune grandi catene della distribuzione hanno incrementato le proprie linee di prodotti bio. Nella stessa Polonia comunque il valore degli alimenti biologici – stando alla stessa fonte – è triplicato negli ultimi sette anni e continuerebbe a crescere del 20% l’anno quale risposta alla maggiore attenzione dei consumatori polacchi verso alimenti salutari, orini di pesticidi.

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

USA, l’amministrazione Biden accelera sul bio

Il ministro dell’Agricoltura statunitense Tom Vilsack, spinge l’acceleratore sull’agricoltura Biologica. Un passo avanti nello scacchiere agricolo mondiale, segnato dalla corsa in (quasi) fuori gioco dettata

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ