Crackers Galbusera “Buoni per tutti” BIO con farine di legumi: saporiti e originali

COVER PER RUBRICHE (31)

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Buoni, davvero buoni, questi crackers “Buon Per Tutti” Biologici, con Farine di Legumi, di Galbusera. Leggeri e invitanti, pronti per candidarsi oggi alla nostra prova de L’Assaggio di Green Planet, che racconterà ai lettori le impressioni gustative provate.

Sono crackers biologici e ricchi di fibre contenenti preziosi ingredienti come le farine di legumi, i semi di sesamo e di lino.
Galbusera è un’azienda sorta nel 1938, in Valtellina, la cui mission si riflette sui processi di coltivazione e produzione, rispettosi dell’ambiente, degli equilibri naturali e della biodiversità.

La leggerezza è la prima sensazione che si prova nell’assaggiarli, unita al piacevole sapore rilasciato dai cereali. Allettante e invogliante è la presenza dei semini neri di lino, evidenti sulla superficie.
Questo prodotto è naturalmente fonte di proteine vegetali: ne contengono il 30% in più rispetto agli altri crackers (fonte: Unione Italiana Food). Tali proteine contribuiscono alla crescita e al mantenimento della massa muscolare. I crackers Buon Per Tutti sono privi di burro, latte e uova. Sono, quindi, adatti ad un’alimentazione vegetariana e vegana. Rappresentano validi sostituti del pane.

Il packaging è un grazioso sacchettino verde, che contiene 6 confezioni di crackers da 40 grammi l’una. Ogni confezione ne preserva il gusto e la croccantezza.

Il prezzo nella GDO si attesta attorno ai 2,50 €.

Il “Percorso Salute Galbusera” prosegue, si guadagna il massimo dei voti, e ci invita ad assaggiare questi gustosi crackers Buon Per Tutti, gli ideali spezzafame… per chi desidera un’alimentazione equilibrata.

Stefania Tessari

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

L’abbaglio dei carabinieri forestali

In relazione all’articolo “Biscotti dalla dicitura ingannevole, multa ad un noto marchio bio”, il nostro lettore Roberto Pinton ci invita a pubblicare una nota, che

Nella GDO la sfida da vincere

Avvio questa mia column su Greenplanet con l’intenzione di creare un piccolo spazio di riflessione, aperto al dialogo se qualche lettore lo vorrà. Partiamo da

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ