‘Change up! Scelgo io’ il glamour dell’etica torna a Milano

changeu1p.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Se cresce il giro d’affari della moda ‘etica’ (circa 370 milioni di euro nel 2010) è perché, evidentemente, il mercato ha compreso che la sostenibilità è ormai una strada obbligata ma ricca di opportunità per ridisegnare le modalità di produzione, distribuzione e consumo.

A raccogliere la sfida a Milano e a promuovere i prodotti ecocompatibili, torna ‘Change up! Scelgo io’, evento-temporary shop dedicato ai nuovi consumi, in programma al Superstudio Più dal 18 al 20 novembre prossimi, organizzato da Silvia Massimino, Livia Negri, Marina Massimino e Ilaria Re.

 

"Sulla base del principio che unisce sostenibilità ed estetica, con questa manifestazione vogliamo offrire – spiega Silvia Massiminoalcuni suggerimenti su scelte ragionate per gli acquisti delle feste in un ambiente rilassante: dall’abitare al food, dalla moda al beauty. Una vetrina di prodotti di elevata qualità e di ricerca".

"Nel momento più frenetico dell’anno rilanciamo l’idea di un Natale ‘slow’ e sostenibile" aggiunge Massimino, evidenziando che "questo concetto ha un ampio respiro e comprende anche il riappropriarsi del senso delle feste, ciascuno a modo proprio, senza eccessivi condizionamenti. A questo proposito puntiamo l’attenzione su alcuni temi, come la mobilità sostenibile, con un infopoint della Centrale di Mobilità di Legambiente per far scoprire tutti i mezzi alternativi e ‘più agili’ rispetto all’automobile, o come evitare gli sprechi del cibo con idee per i menù delle feste a ‘basso impatto’ ambientale, ma ad alto livello di piacere. Perché un cibo sano e naturale è anche ottimo per il palato".

L’obiettivo è dunque "creare un momento di incontro con realtà d’eccellenza: aziende attente al rispetto dell’ambiente e delle persone durante l’intero processo produttivo e oltre, come nel caso della selezione di negozi di arredamento, a cura di Best up, raccolti nel ‘Villaggio del Negozio Sostenibile’ presente a Change up!"

La moda, in particolare, "è rappresentata – racconta Massimino da una selezione di eco-ethic fashion brand di abbigliamento e accessori di alta qualità e ricerca, creatività e attenzione alla filiera produttiva, con riutilizzo di materiali recuperati, per un nuovo, originale ciclo di vita. E abbiamo voluto brand con una identità forte, per rispondere alle esigenze della donna contemporanea che vuole scegliere in autonomia e che cerca la qualità autentica. Collezioni dall’elevato valore aggiunto, che aprono le porte a un nuovo modo di concepire la moda, non più esclusivamente immagine, bensì anche mezzo per raccontare una visione del mondo".

Fra i partecipanti all’evento, il luxury ethic brand Royah che realizza collezioni con materiali pregiati e ricamati a mano dalle donne afghane, attualizzando antiche tradizioni tessili locali; le borse confezionate con i tessuti d’arredo dei luxury hotel firmate La Bolsina; la collezione sartoriale di abbigliamento pensata per una donna femminile e dinamica dalle sorelle Francesca e Margherita Paglia, che recuperano e riadattano tessuti di pregio; i bijoux artigianali della creativa Cami Gualta che utilizza i materiali più vari, comprese le camere d’aria, per far sbocciare poetici fiori e foglie su collane, anelli e bracciali; le iconiche eco-t-shirt di Wave-O che comunicano con audacia le riflessioni e i sentimenti femminili; i gioielli di Madreplata che mixano design occidentale a pregiati materiali – pietre e argento – e abilità artigianale del Perù.

"E attorno alle proposte commerciali – aggiunge Silvia Massiminocreiamo piacevoli momenti divulgativi e di incontro: non proponiamo soltanto i prodotti, ma anche la loro storia, il loro ‘perché’".

E ancora, nell’area dedicata al beauty a ‘Change up!’ ci sarà il lancio della nuova linea ‘Odoranze’ di Centro Botanico, realizzata da Angelo Naj Oleari insieme all’erborista Laura Freddi e al fotografo Claudio Gaiaschi. Wala Dr. Hauschka sarà presente con confezioni regalo e un’Oasi di bellezza, in cui provare trattamenti naturali e suggerimenti sulle tendenze make up ‘Natural Glamour’. E ancora, la linea ‘OM Officinali di Montalto’ che comprende cosmetici, oli essenziali e tisane biologici e certificati a base di piante officinali autoctone coltivate in Toscane e la linea innovativa per capelli, viso, corpo, make up e solari. (fonte: adnkronos.com)

 

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ