Caso Bio-On: Rinvio a giudizio per Astorri. E domani c’è l’asta in Tribunale

Astorri-Bio-on

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ci sono Marco Astorri, fondatore ed ex presidente del consiglio d’amministrazione di Bio-on, realtà emiliana che si proponeva sulla scena internazionale come leader nel campo dei biopolimeri, Guido Cicognani, ex socio e vicepresidente della società e Gianfranco Capodaglio, ex presidente del collegio sindacale tra le dieci richieste di rinvio a giudizio. Le accuse della Procura di Bologna, guidata da Giuseppe Amato, insieme all’aggiunto Francesco Caleca e al pm Michele Martorelli contestano a vario titolo manipolazione di mercato e false comunicazioni sociali.

In particolare, sull’ex management della società di bioplastiche di Castel San Pietro Terme graverebbe la diffusione di false notizie sulle condizioni economiche, patrimoniali e finanziarie della società e sul movimento degli affari, idonei a provocare un aumento del prezzo delle azioni della società, “così da portare un indebito vantaggio economico stimato in almeno 36 milioni di euro”.

“Prendiamo atto della decisione della Procura di Bologna di procedere con la richiesta di rinvio a giudizio. Una scelta pressoché scontata dopo la recente notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari”, ha dichiarato l’avvocato Tommaso Guerini, difensore di Marco Astorri, che specifica: “affronteremo con serenità e determinazione l’udienza preliminare, nel corso della quale vi sarà finalmente modo di chiarire alcuni aspetti essenziali per una corretta ricostruzione dei fatti su cui si fonda l’ipotesi d’accusa”.

La mossa della Procura anticipa di qualche giorno l’asta fallimentare (con base a 95 milioni di euro) che si terrà domani, mercoledì 5 maggio, presso il Tribunale di Bologna (vedi news).

Fonte: Milano Finanza

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

Crolla il prezzo del grano bio italiano

Con il risultato che  made in Italy è crollato. “Appare evidente come in prossimità delle trebbiature, e quindi dell’immissione sul mercato del nuovo prodotto, si

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ