Bio in Germania, crescita consolidata

germania%20bio_0.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

L’agricoltura biologica in Germania ha registrato una crescita consolidata, nonostante il difficile contesto economico del 2012. La superficie biologica è aumentata dell’1,8%, e la percentuale di aziende agricole biologiche è aumentato del 2,2%. Questo è il quadro complessivo relativo al 2012 che emerge dalla relazione annuale depositata presso il Ministero federale dell’alimentazione, dell’agricoltura e della protezione dei consumatori (BMELV) . Alla fine del 2012, gli ettari coltivati a biologico in Germania erano 1.034.355, con un totale di 22.932 aziende agricole biologiche. Nel complesso, la percentuale di aziende bio sul numero totale di aziende agricole tedesche è giunta al 7,7%, mentre la SAU bio ha raggiunto il 6,2%.

Nel 2012, il biologico tedesco ha consolidato le sue posizioni nel contesto del quadro agro-alimentare. Il numero di impianti di trasformazione esclusivamente biologici è ulteriormente cresciuto rispetto al 2011 giungendo a 8.293 (+3%) . Il numero degli importatori è aumentato del 3,7 % giungendo a quota 308, mentre il numero di aziende che trasformano prodotti biologici di importazione è pari a 891 (+4% rispetto al 2011). In sostanza, il totale fra coltivatori, produttori, trasformatori, importatori e le società commerciali, controllati e certificati, coinvolte nel settore del biologico ha raggiunto le 34.899 unità.

Dai dati del 2012 si evince che il mercato del bio tedesco continua la sua crescita globale, con un aumento costante sia della domanda sia della produzione. All’interno dell’UE, la Germania è da sempre un grande mercato di prodotti biologici. Dal 2000, quando la superficie destinata all’agricoltura biologica era di 546.000 ha , l’estensione è quasi raddoppiata, mentre le vendite di prodotti alimentari biologici sono triplicate, da 2,05 a 6,6 miliardi di euro l’anno.

(fonte: SINAB)

 

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ