Al Biofach Icea in primo piano

ICEA%20ECO%20COSMESI.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Oltre 400 metri quadri dedicati al biologico in tutti i suoi aspetti e alla bio-eco-cosmesi, portando ventisette aziende rappresentative, più un ricco programma di incontri e riunioni: è quanto offrirà Icea, in partnership con l’associazione BiolItalia, al prossimo BioFach (www.biofach.de), l’ormai storica Fiera del biologico tedesca, in programma a Norimberga dal 15 al 18 febbraio.

Obiettivo dell’Istituto Certificazione Etica e Ambientale, sarà trasmettere l’affidabilità delle aziende certificate e del sistema del biologico italiano: non a caso l’Istituto sarà presente con due isole di circa 300 mq totali nella Hall 4 (Stand 410-414), dove sarà allestita un’area collettiva con 22 aziende, rappresentative delle 12mila certificate Icea.

Focus sulla bio-eco-cosmesi, invece, al salone collegato Vivaness, dove Icea sarà presente nella Hall 7A con un’isola da 130 mq (Stand 121) e un’area collettiva dove esporranno cinque aziende. Il tutto in collaborazione con BiolItalia, l’associazione di produttori per il miglioramento della qualità dei prodotti biologici; oltre a curare l’area collettiva realizzata con Icea, dotata di tavoli e sedie idonee per incontri informativi e formativi della durata di trenta minuti circa a disposizione di tutte le aziende che non hanno a disposizione un proprio stand in fiera, per i loro incontri commerciali, BiolItalia sarà presente anche con la Regione Puglia, mettendo a disposizione uno spazio per la promozione del territorio pugliese e dei prodotti bio con un desk informativo a supporto delle aziende presenti e degli operatori commerciali che visiteranno la fiera.

Sempre a cura del’associazione, inoltre, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana di Monaco di Baviera e la Regione Puglia, il 16 febbraio si svolgerà, all’interno dello stand del Ministero (pad.4, ore 10.30-13.30), un seminario informativo rivolto alle aziende pugliesi che intendono operare con il mercato tedesco e, a seguire, una degustazione guidata – indirizzata ai buyer tedeschi invitati – di una selezione di prodotti tipici pugliesi, condotta dal giornalista enogastronomico tedesco Jossi Loib.

Da ricordare anche lo spazio della vetrina promozionale del XVII Premio Biol, la manifestazione internazionale sugli extravergini biologici in programma in Puglia a metà marzo.

Tra gli incontri organizzati da Icea – oltre a una serie di riunioni tecniche su vari temi legati alla green economy – da rimarcare quello con la Loa (Leading Organic Alliance, di cui Icea è coordinatore per il primo semestre 2012), formata da dieci delle più importanti organizzazioni bio del continente. L’Alleanza, nata dalla firma del Memorandum d’intesa siglato allo scorso Biofach tra Icea (Italia), Bio Austria (Austria), Bioforum (Belgio), BioSuisse (Svizzera), Caae (Spagna), Debio (Norvegia), Krav (Svezia), Naturland e Bioland (Germania), Soil Association (UK), è un laboratorio attivo per approfondire gli aspetti etico ed ambientali che sono stati alla base della nascita e diffusione del bio in Europa al fine di garantirne la loro applicazione nella filiera agro-alimentare e nei settori non ancora normati.

E come rappresentante Loa, durante la fiera tedesca Icea parteciperà anche al primo incontro e al lancio del Soaan, il network internazionale per la sostenibilità in agricoltura biologica promosso da Ifoam.

Da segnalare inoltre la partecipazione dell’Istituto a un incontro legato alla missione dell’Ifad, il Fondo delle Nazioni Unite per sostenere i piccoli produttori agricoli del Sud del mondo. In questo senso Icea è capofila di un progetto in Africa, America Latina e Asia teso a favorire l’accesso ai mercati di prodotti sostenibili, bio e FairTrade: nell’incontro si lavorerà anche per organizzare uno spazio del progetto al prossimo BioFach. Infine, fra gli eventi legati alla cosmesi del Vivaness, Icea parteciperà all’incontro sul Cosmos, la certificazione europea per i cosmetici naturali, con la presentazione dei risultati a un anno dal varo.

Icea è stato il primo Odc al mondo ad emettere la certificazione, rilasciata alla linea Naarei dei Laboratori Royal, già sul mercato; altre sette aziende cosmetiche – delle circa 220 certificate in tutto il mondo dall’Istituto – stanno concludendo l’iter, per arrivare a breve sui mercati con decine di prodotti e oltre 200 estratti certificati Cosmos.

——————————–

Aziende Icea al BioFach. Area collettiva BioFach: Nature Med Srl – Organic Liquorice from Calabria; A.T.S. "DOP Liquirizia di Calabria"; DolceGiorno F.lli Giorno Srl; Biolab; Fonti di Posina Spa; Artigiana Genovese Srl; Agribosco Srl; Corsini Biscotti Srl; The Bridge Srl; Azienda Montana Achillea Srl; Fiordelisi Srl; Rader Spa; Masserie di Sant’Eramo; Galletti di Galletti Aurelio & C. Sns; Bauer Spa; Pura Vida Cafè Srl; Consorzio Oliveti d’Italia Scpa; Bioagrumi; Gelateria Ghisolfi; Mr. Faded Srl; Frescolat; Agrìs Soc. Coop. Agricola. Area Collettiva Vivaness: Pierpaoli srl; World Pharm Resource; San.Eco.Vit; Biofficina Srl; Sarjilla – Saryane.

Seguici sui social

 






Notizie da GreenPlanet

news correlate

In diretta da B/Open

“A livello nazionale è indispensabile promuovere una catena incentivante per aumentare i consumi biologici”. È quanto ha dichiarato il sottosegretario al Mipaaf, Francesco Battistoni, intervenendo al convegno

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ