A Venezia boe che producono energia

boa%20venezia.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

 Tra i numerosi spunti di Ecomondo, la fiera riminese che ha da poco chiuso i battenti, uno dei più curiosi e trattati dalla stampa italiana, è stato il progetto per ricavare energia pulita per Venezia dalle onde della laguna. Il ‘Corriere della Sera’ è stato molto preciso e puntuale nel riferire che il Comune di Venezia insieme alla società AGIRE, per primo al mondo sta studiando questa nuova forma di approvvigionamento energetico. ‘Il sistema è semplice – riporta il quotidiano – si ancorano in mare aperto e lungo i canali e rii dei meccanismi che grazie a dei pistoni mossi dalle onde incamerano energia che si trasforma in luce’.

Un primo sistema è stato montato all’imbarcadero di San Basilio lungo il canale della Giudecca ad agosto e a sorpresa gli esperti di AGIRE hanno rilevato che oltre a produrre energia l’apparecchiatura abbatte anche la forza dell’onda. Tra pochi giorni un’altra boa arriverà all’isola della Certosa e a dicembre due impianti da sei boe l’uno saranno installati alla piattaforma del Cnr in mare aperto. A metà 2012 arriveranno i risultati e se saranno buoni (e a San Basilio già lo sono) gli impianti da prototipi, prodotti a Belluno e nelle Cinque Terre, saranno prodotti in massa. La sperimentazione, tra l’altro, è a costo zero per l’amministrazione e gli unici intoppi da risolvere sono gli ancoraggi in alto mare che devono sopportare la forza delle onde anche ‘inverno e le autorizzazioni alla posa delle stazioni da ottenere dai vari enti. L’applicazione del sistema è vastissima: a ogni imbarcadero si può sfruttare il moto ondoso per la produzione di elettricità. Inoltre, con gli impianti più grandi come quello del Cnr si ricava in un anno la stessa energia che consuma di media un asilo comunale, 35 mila kilowatt/ora all’anno.

‘Abbiamo intrapreso la sfida della sostenibilità – dice l’assessore all’Ambiente Gianfranco Bettin -, vogliamo far sì che Venezia torni ad essere la capitale dell’innovazione nell’ambito della sua millenaria tradizione marina. Crediamo molto in questo nuovo sistema, per ora unico al mondo e mai sperimentato prima per produrre energia pulita seguendo e sfruttando la grande vocazione e opportunita’ del territorio veneziano, ovvero il mare’.

©GreenPlanet.net – Riproduzione riservata

Seguici sui social




Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ