Troppe bibite? Si rischia la depressione

american%20academy%20of%20neurology.jpeg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Che le bibite gassate facciano bene non lo ha mai sostenuto nessuno, la novità è che alcuni medici sostengono adesso che possano persino indurre alla depressione. Se ne discuterà, molto seriamente, al prossimo congresso annuale della American Academy of Neurology, in programma a San Diego (California) a marzo.

 

Il rischio della depressione insorgerebbe solo nel caso si consumino bibite gassate in grande quantità e in particolare se fossero privilegiate le versioni ‘diet’ (dietetiche, a bassa o zero quantità di zuccheri). Il rischio di depressione aumenterebbe di oltre il 30 per cento rispetto alla popolazione che non fa uso di bibite. L’ipotesi è avvalorata da uno studio condotto in America per oltre 10 anni coinvolgendo più di 250 mila persone. Lo stesso studio induce invece a ritenere che il caffé, soprattutto se bevuto amaro, abbia effetti anti-depressivi non trascurabili.

‘Le bevande con soda, il caffè e il thè – ha affermato alla stampa americana Honglei Chen, del Research Triangle Park della North Carolina, che ha promosso lo studio – comunemente consumati in tutto il mondo, hanno effetti importanti e conseguenze non solo sul fisico ma anche sulla nostra salute mentale’.

 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ