Si riduce in Europa la superficie OGM

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Riporta l’International Service for the Acquisition of Agri-biotech Applications (ISAAA), che la superficie OGM in Europa nel 2010 si è ridotta a 91.643 ettari (94.750 ettari nel 2009), dei quali 91.193 coltivati a mais bt, rappresentando lo 0,05% della superficie agricola totale.

Sono otto gli stati che hanno seminato il mais Mon810 della Monsanto approvato nella Ue dal 1998: Spagna, Portogallo, Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Germania e Svezia. Questi ultimi due sono stati interessati anche da coltivazioni di patata “Amflora”.

I dati pubblicati a settembre 2011 da alcuni Ministeri dell’agricoltura, e rielaborati da Infogm, confermano che tale riduzione, rispetto al contesto globale, è ormai stabile, con due eccezioni, Spagna e Portogallo. Qui, sebbene ci sia stato un calo negli anni 2009-2010, la superficie coltivata a mais OGM è aumentata nel 2011. In Spagna nel 2011 ci sono stati 97. 326 ettari (con un incremento compreso tra il 27% e il 44% rispetto al 2010), principalmente nella provincia di Aragona, mentre in Portogallo il Ministero ha annunciato 7. 723,6 ettari di mais Bt per il 2011, contro i 4.868 ettari nel 2010.

 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ