Ridurre i rifiuti non si può, si deve

rifiuti_1.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

‘Ridurre si può’ è il nome della campagna di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti in corso in questo week end in Italia per iniziativa di Legambiente. Ma come si possono ridurre i rifiuti?

Ecco alcuni suggerimenti dell’associazione ambientalista: acquistare prodotti senza troppi imballaggi, usare sacchetti riutilizzabili o in materiale biodegradabile e compostabile, usare detersivi e detergenti alla spina, acquistare frutta e verdura sfusa evitando quella gia’ pesata e imballata in vaschette di polistirolo.

I rifiuti in Italia sono da anni una emergenza. 

Non si può dimenticare il caso esplosivo di Napoli. Ma il problema è generale perché la quantità dei rifiuti cresce.

I rifiuti urbani dal 2000 al 2007 sono cresciuti del 12%, mentre tra il 2008 e il 2009 sono diminuiti dell’1,3%, a causa del calo dei consumi provocato dalla crisi economica.

Ma l’appello a produrre meno rifiuti resta assolutamente attuale. Legambiente ritiene che non pochi imballaggi siano inutili o poco utili, che quindi rappresentino anche uno spreco oltre che un problema di smaltimento.

Un caso molto grosso è rappresentato dall’acqua in bottiglia: se ne fa un uso enorme anche nei Comuni, e sono tanti, in cui l’acqua di rubinetto non solo è potabile

 

ma è pure buona, migliore di quella in bottiglia. 

©GreenPlanet.net – Riproduzione riservata

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ