Pubblicato sulla GU il nuovo regolamento europeo

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 giugno 2018 il nuovo regolamento sull’agricoltura biologica che entrerà in vigore nel 2021. Lo comunica il Ministero delle Politiche agricole. ‘L’Italia – ha dichiarato il ministro Gian Marco Centinaio – si conferma leader europeo per l’agricoltura biologica, sia in termini di mercato sia in termini di superfici. Abbiamo tre anni per lavorare alle modifiche necessarie a rendere, ad esempio, ancora più stringenti le regole sulla qualità oppure per lavorare e correggere il tiro su temi come le deroghe o la conversione’.

‘Vi sono anche degli aspetti fortemente innovativi – sottolinea il ministro -. È stato, ad esempio, modificato il regime di importazione da Paesi terzi, rendendo più trasparente il sistema di importazione del biologico extra UE; è stata introdotta la certificazione di gruppo che favorisce le piccole aziende e per la prima volta è stato affrontato il tema della soglia dei residui nei prodotti biologici. I prossimi mesi saranno dunque particolarmente intensi per il lavoro che ci attende a Bruxelles e vigileremo con attenzione sui numerosi atti delegati ed esecutivi che la Commissione è chiamata ad emanare per completare il quadro normativo europeo del biologico’.

La posizione delle organizzazioni di settore è più cauta e spesso critica. Il regolamento lascia ampi margini ad interpretazioni a favore di un biologico più blando, almeno in certe condizioni. Staremo a vedere. Ricordiamo che gli europarlamentari italiani avevano bocciato il regolamento, che era passato all’Europarlamento, tra contrasti e polemiche, con 466 voti a favore, 124 contrari e 50 astensioni. I rappresentanti italiani (di tutti i partiti) avevano chiesto norme più restrittive, soprattutto sulla soglia di contaminazione accidentale da pesticidi non autorizzati e sulle deroghe concesse all’importazione di prodotti bio da Paesi terzi.  

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ