Piste ciclabili sui binari dismessi in Piemonte

pista%20ciclabile.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il Piemonte punta a un progetto innovativo: trasformare in piste ciclabili le reti ferroviarie dismesse da almeno dieci anni. Il Consiglio regionale ha approvato un emendamento in tal senso. L’assessore regionale al Turismo, Alberto Cirio, ha detto: ‘Stiamo lavorando a un progetto sperimentale di questo tipo già da diversi mesi. Stiamo discutendo anche con Rfi per ottenere il comodato d’uso gratuito’.

L’assessore Cirio ha aggiunto: ‘Per la tecnologia utilizzata l’idea non avrebbe altri esempi in Italia’. Il progetto prevede infatti di utilizzare pannelli di gomma adagiati sulle rotaie, di dimensioni tali da rendere la pista percorribile in entrambi i sensi di marcia.

L’assessore ha anche sottolineato: ‘Si tratta di una modalità innovativa che ha tre punti di forza: è economica, non impatta sull’ambiente ed è reversibile, nel caso in cui si decidesse di riattivare il tratto ferroviario’. I tempi di realizzazione sarebbero brevi e la Regione potrebbe sostenere economicamente il progetto attraverso i fondi Fas per il sistema turistico.

Su scala minore, qualcosa del genere è stato fatto in Veneto. Le linee ferroviarie dismesse, infatti, si prestano moltissimo ad essere trasformate in piste per le biciclette. Lanciare in Italia il turismo in bicicletta, richiamando turisti dall’estero, è una strada ancora in buona parte da battere ma dal buon potenziale, come dimostrano alcune esperienze in Austria e in Europa centrale.

 

Seguici sui social

 






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ