Lamborghini: prima in Italia, nel settore auto, a ricevere la certificazione ISO 50001:2011

image002.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Automobili Lamborghini ha ottenuto, per prima in Italia nel settore automobilistico, il certificato di conformità alla norma ISO 50001:2011 sui sistemi di gestione dell’energia. Il certificato, risultato di un complesso processo di verifica da parte dei tecnici di DNV Business Assurance – uno dei principali enti di certificazione indipendente a livello mondiale – conferma il forte impegno dell’azienda verso il miglioramento costante delle prestazioni energetiche e dimostra la conformità alla norma per diversi ambiti dell’organizzazione: dalla progettazione, allo sviluppo e la produzione delle supersportive più estreme al mondo, fino alle fasi di realizzazione, montaggio e finitura di monoscocca e parti in fibra di carbonio. Il certificato comprende anche le attività di assistenza post-vendita e la gestione energetica dei fabbricati.

La norma ISO 50001:2011, di recentissima pubblicazione, si presenta come un’evoluzione della norma UNI CEI EN 16001:2009 sui sistemi di gestione dell’energia, ne ricalca i tratti peculiari e li integra con nuovi e più stringenti criteri per una gestione virtuosa della performance energetica.

La Casa di Sant’Agata Bolognese ha identificato quindi nel nuovo standard ISO lo strumento più adatto per monitorare il raggiungimento dei propri obiettivi di miglioramento delle condizioni ambientali e di efficienza energetica. Il nuovo standard permette inoltre una valutazione energetica dettagliata per ogni singolo progetto e impianto e permette di integrare nella valutazione gli obiettivi di riduzione della CO2 per gli stabilimenti.

Lamborghini è già in possesso delle certificazioni ISO 9001 (gestione qualità) e ISO 14001 (gestione ambientale) ed è stata la prima azienda automobilistica italiana a ottenere la certificazione EMAS (valutazione performance ambientale).

Siamo davvero orgogliosi di avere ottenuto la certificazione ISO 50001, che consolida l’impegno di Lamborghini in tema di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica” ha dichiarato Stephan Winkelmann, Presidente e AD della Casa di Sant’Agata Bolognese. “Stiamo inoltre portando avanti azioni e progetti che porteranno lo stabilimento ad essere neutrale in termini di emissioni di CO2 entro il 2015. Questo impegno sul territorio va naturalmente di pari passo con lo sviluppo del prodotto, per il quale confermiamo l’obiettivo di riduzione del 35% di emissioni entro il 2015”.

Massimo Berlin, Direttore Generale di DNV Business Assurance ha commentato “La tutela dell’ambiente è da sempre al centro delle attività di DNV Business Assurance e siamo felici di aver affiancato Automobili Lamborghini in questo percorso così ambizioso. La scelta di uniformarsi alla nuova norma ISO 50001 conferma l’impegno serio e la visione di lungo periodo di Lamborghini, condizioni indispensabili per una crescita organica e sostenibile”.

Uno tra i progetti che concorrerà al raggiungimento degli obiettivi prefissati in termini di riduzione delle emissioni e di efficienza energetica, sarà la realizzazione entro il 2012, all’interno dello stabilimento centrale, di un edificio completamente nuovo che ospiterà il Reparto Montaggio Prototipi e vetture di pre-Serie, dove vengono analizzati a livello industriale e assemblati i prototipi delle vetture. Questo edificio, progettato in collaborazione con lo studio di ingegneria Prospazio, sarà costruito per ottenere la Classe energetica A industriale (consumo: ≤ 8 Kwh/m3 in un anno) e sarà il primo in Italia, in campo industriale, ad essere totalmente realizzato con queste caratteristiche. Tale risultato è ottenuto anche grazie all’utilizzo di soluzioni e tecniche di ultima generazione per quanto riguarda i rivestimenti esterni. L’edificio sarà inoltre dotato di un impianto fotovoltaico che garantirà l’intera copertura del fabbisogno annuale di energia elettrica, permettendogli di risultare a impatto zero di CO2. Tale requisito diventerà uno standard per tutti i nuovi edifici di Lamborghini. 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ