Il Medio Oriente scopre le rinnovabili

arab.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Le aziende italiane alla scoperta di nuovi mercati devono stare il allerta: il Medio Oriente scopre le energie rinnovabili e ci vuole investire.

Lunedì ad Amman, in Giordania, si è svolto l’Arab Renewable Energy Congress, un’iniziativa, patrocinata dal Principe giordano Asem Bin Nayef, che ha riunito i protagonisti del settore delle fonti rinnovabili nell’area MENA (Medio Oriente e Nord Africa). Sono stati affrontati diversi temi relativi allo sviluppo di progetti. Domenica 4 dicembre, a Jeddah, in Arabia Saudita partirà il Saudi Water and Power Forum 2011, appuntamento annuale dedicato all’industria e destinato a tutti coloro che sono intenzionati ad investire in uno dei più grandi mercati elettrici e dell’acqua al mondo.

Il ministro dell’Acqua e dell’Elettricità, Abdullah Al-Hussayen, ha detto: ‘Ci aspettiamo che gli investimenti per l’espansione del settore eccedano i 130 miliardi di dollari nel corso dei prossimi 10 anni’.

Al Forum si discuterà di come creare nuove opportunità lavorative e di business, sviluppare una piu’ profonda conoscenza, incoraggiare le innovazioni e definire l’agenda per uno sviluppo sostenibile. Sempre nella stessa giornata, a Doha in Qatar, prenderà il via il 20th World Petroleum Congress and Exhibition, il più grande e prestigioso appuntamento mondiale sul settore oil&gas che si tiene con cadenza triennale. Per 5 giorni, si attendono oltre 4000 delegati, 600 media e 550 invitati provenienti da tutto il mondo per parlare non solo del settore ma anche delle rinnovabili e delle energie alternative, fino alla gestione dell’industria e ai suoi risvolti sociali, economici ed ambientali.

©GreenPlanet.net – Riproduzione riservata

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ