Massimo dei voti per le Gallette bio Sorgo e Amaranto di Fiorentini

L'Assaggio

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Uno snack leggero e croccante, una delizia in qualsiasi momento della giornata.  Oggi parleremo, nella gradita prova de L’Assaggio di GreenPlanet, di un nuovo prodotto: le Gallette bio Sorgo e Amaranto di Fiorentini.

Fiorentini è il noto marchio italiano che da quattro generazioni produce specialità alimentari e salutistiche a base di cereali, con stabilimento a Trofanello, in provincia di Torino. Un’azienda attenta alla sostenibilità ambientale, situata in un’area circondata da 10.000 metri quadri di verde, e dotata del sistema di energy recovery system, che ricicla energia a basso impatto di emissioni.

La Galletta di Sorgo e Amaranto è semplice, croccante e saporita. Il sorgo è un cereale antico originario dell’Africa, privo di glutine e ricco di nutrienti, soprannominato anche pianta cammello perchè molto resistente alla siccità. Il suo sapore è lievemente dolce e delicato.

L’amaranto, pianta originaria del Messico, è considerata uno pseudo cereale, ricco di proprietà nutrizionali e proteine nobili. Anticamente veniva chiamato “l’oro degli Dei”. È anch’esso privo di glutine.

Due elementi che danno vita ad una galletta leggerissima, dalle superficie irregolare, ideale per diversi tipi di alimentazione (vegana, celiaca, etc…). Naturale fonte di fibre, fosforo e magnesio, è ottimo in sostituzione del pane, come snack o sfizioso antipasto. È ideale anche farcita con ingredienti sia dolci che salati.

La confezione, il rotondo sacchetto di plastica riciclabile, si tinge del color amaranto e contiene 120 grammi di prodotto. Viene venduta al prezzo di circa 1,80€.

Il massimo dei voti: ecco il punteggio per questo prodotto.

Uno snack che placa i noti “languorini” che durante il giorno si fanno sentire. Ci pensa Fiorentini  con gusto e leggerezza.

Stefania Tessari

Seguici sui social

Notizie da GreenPlanet

news correlate

L’abbaglio dei carabinieri forestali

In relazione all’articolo “Biscotti dalla dicitura ingannevole, multa ad un noto marchio bio”, il nostro lettore Roberto Pinton ci invita a pubblicare una nota, che

Nella GDO la sfida da vincere

Avvio questa mia column su Greenplanet con l’intenzione di creare un piccolo spazio di riflessione, aperto al dialogo se qualche lettore lo vorrà. Partiamo da

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ