Al via ad Andria il Forum del Premio Biol

Un%20giurato%20degusta%20un%20olio%20per%20la%20valutazione.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Da oggi Andria torna capitale mondiale dell’olio biologico. Stamattina ha infatti preso il via il XVII Premio Biol, il concorso che pone a confronto i migliori oli extravergini biologici dei vari continenti. Ad aprire il programma, all’Oratorio Salesiani, l’insediamento e le prime sessioni di assaggio della giuria internazionale: i 23 esperti guidati dal capo-panel Giorgio Cardone hanno cominciato a valutare i 310 oli provenienti da 18 Paesi.

Domani, dopo la sessione mattutina dei giurati, si entra nel vivo dalle 16 alle 19 nel Chiostro San Francesco, con il Forum ‘Olio biologico e mercato’. I lavori, coordinati da Luigi Caricato, saranno aperti dai saluti dell’assessore all’Agricoltura della Regione Pugfia Dario Stefàno, del sindaco andriese e presidente del Gal ‘Le Città di Castel del Monte’, Nicola Giorgino, e del presidente del C.I.Bi. Nino Paparella.

Quindi gli interventi:

– l’assessore comunale alle Attività produttive, Benedetto Miscioscia, illustrerà, come caso d’eccellenza, la coratina bio;

– Enzo Perri, del Cra – Centro ricerca per l’olivicoltura e l’industria olearia, approfondirà la caratterizzazione degli oli di oliva monovarietali;

– poi il nutrizionista Abni Sergio Pacini, parlerà di salute e nutrizione

– spazio all’andamento del mercato dei prodotti biologici con Massimo Occhinegro, esperto di marketing internazionale;

– della certificazione EPD nella filiera olivicola parlerà poi Marcello Manna, del Rina

– appendice all’insegna del mercato tedesco con gli interventi dell’avvocato Caterina Calia, sulle normative di interscambio.

In parallelo i portici del Chiostro – tutte le location sono allestite con materiali ecocompatibili curati dal designer Alfio Cangiani – ospiteranno, tre mostre: l’esposizione La Coratina si fa Bio, con degustazioni e desk dei produttori, la mostra degli oli in concorso ed Elaion-Oleum-Olio. Coltura e cultura dell’olio di oliva in età romana, curata del Gal “Le Città di Castel del Monte” (aperta fino a sabato, ore 16-19) e inaugurata nel pomeriggio di oggi con una presentazione del prof. Silvio Fiorello dell’Università di Bari.

Sabato, giornata conclusiva, dalle 9.30 alle 13 all’Oratorio Salesiani spazio al BiolKids: ‘La giuria dei ragazzi incontra la Giuria Internazionale’; a seguire, la proclamazione degli oli vincitori del XVII Biol.

L’evento (www.premiobiol.it; info@premiobiol.it) è patrocinato da Ifoam e Ministero delle Politiche Agricole, e si svolge in collaborazione con Regione Puglia, Città di Andria, Camera di Commercio di Bari, Icea – Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, Associazione BiolItalia, Gal ‘Le Città di Castel del Monte’, Consorzio Puglia Natura.

Seguici sui social

 






Notizie da GreenPlanet

news correlate

In diretta da B/Open

“A livello nazionale è indispensabile promuovere una catena incentivante per aumentare i consumi biologici”. È quanto ha dichiarato il sottosegretario al Mipaaf, Francesco Battistoni, intervenendo al convegno

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ