Agriturismi più richiesti nel ponte del 1° maggio

agriturismo%201%20maggio.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il dollaro forte comincia a farsi sentire, così come l’effetto Expo. Sono cresciute le presenze per il ponte del Primo Maggio negli agriturismi, a dimostrazione che, nonostante la crisi, ospitalità e ristorazione in campagna tengono e sono capaci di aumentare il loro appeal andando incontro alle esigenze dei turisti che amano la campagna.

‘Siamo convinti che Expo 2015 darà ancora più impulso all’agriturismo italiano’, afferma Cosimo Melacca, presidente di Agriturist, sulla base delle indicazioni delle aziende agrituristiche associate.

 

L’aumento delle prenotazioni per il weekend di inizio maggio ha riguardato soprattutto i turisti italiani, con tassi medi del 17% ed una crescita maggiore nelle Marche. Per gli stranieri, Agriturist considera un incremento medio del 10% e picchi positivi in Piemonte (90%) e Calabria (30%).

In Emilia Romagna si segnala un aumento del 10% sia degli italiani, sia degli stranieri. In Toscana la crescita del turismo straniero si attesta al 20%, a fronte di una diminuzione degli italiani. Solo l’Abruzzo accusa una frenata negli arrivi italiani e stranieri. Bene, in media, le altre regioni.

Le permanenze per il ponte del Primo Maggio – osserva Agriturist – sono state prevalentemente di due notti, anche in virtù della maggiore brevità del ponte rispetto alle vacanze pasquali.

Si differenzia la Campania con prenotazioni medie di una sola notte. Soggiorni più lunghi si registrano in Sardegna (oltre 4 notti), Sicilia, Lombardia, Liguria e Puglia (anche 3 notti).

‘L’andamento positivo – conclude Melacca – mette in evidenza che l’agriturismo continua a piacere. Contiamo sull’effetto Expo perché la vacanza in campagna interpreta perfettamente i temi dell’esposizione e offre ad italiani e stranieri la possibilità di conoscere ed apprezzare l’ospitalità, il cibo, la natura offerte ai nostri agriturismi’.

 

Seguici sui social








Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ