Adesso Almaverde punta sull’export

almaverde%20bio%20immagine_1.jpg

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

E’ continuata anche nel 2013 la crescita del consorzio Almaverde Bio, che gestisce il marchio leader italiano del biologico. E’ l’ultimo tassello di una crescita progressiva e costante nel corso dei 14 anni di attività.

‘Oggi – ha dichiarato in questi giorni il direttore Paolo Pari, commentando i dati 2013 – abbiamo raggiunto un fatturato alla vendita di quasi 60 milioni di euro, con un incremento del 6,2% medio annuo.

Il nostro percorso, che ha preso avvio nel 2000, è partito dall’ortofrutta e da una gamma di prodotti di base a cui si è aggiunta, in primis, la carne, che ha dato un impulso importantissimo alle vendite; successivamente, si sono aggregati altri importanti segmenti merceologici fino a raggiungere la nostra attuale disponibilità di oltre 400 referenze a marchio.

Una gamma unica in Italia, frutto di una cultura del prodotto con una forte propensione all’innovazione. Inoltre, la recente introduzione, nella gamma Almaverde Bio, di prodotti a base di proteine vegetali ha registrato un grandissimo interesse’.

‘Abbiamo raggiunto – ha dichiarato ancora Pari – una notorietà ed una reputazione molto elevate sul mercato nazionale che consolideremo ulteriormente, negli anni a venire, ma vogliamo oltrepassare i confini italiani con il nostro marchio, perché abbiamo segnali molto positivi da diversi Paesi della UE.

Nel 2013 il fatturato dell’export Almaverde Bio è aumentato del 30% sul 2012. Ed è su queste potenzialità che investiremo le nostre energie nei prossimi mesi’.

 

Seguici sui social






Notizie da GreenPlanet

news correlate

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL E RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ